la delibera dell'organismo congressuale forense

Da domani gli avvocati sospendono le udienze per quindici giorni

Da domani gli avvocati sospendono le udienze per quindici giorni
Bergamo, 05 Marzo 2020 ore 07:40

L’allarme sociale, dovuto all’imperversare del Covid-19, è entrato anche nei tribunali. Da domani, infatti, e per i prossimi quindici giorni, gli avvocati si asterranno dalle udienze e dalle attività giudiziarie per legittimo impedimento. Lo ha deciso l’Organismo Congressuale Forense, riunito in conferenza online ieri sera, mercoledì 4 marzo. Secondo il codice di autoregolamentazione, ha indetto «l’astensione dalle udienze e da tutte le attività giudiziarie, in ogni settore della Giurisdizione, per il periodo di quindici giorni con decorrenza da domani 6 marzo e fino al 20 marzo 2020, in conformità alle disposizioni del codice di autoregolamentazione, con esclusione espressa delle udienze e delle attività giudiziarie relativi alle attività indispensabili come previste e disciplinate dagli artt. 4, 5 e 6 del “Codice di autoregolamentazione delle astensioni dalle udienze degli Avvocati”». La delibera è stata trasmessa a tutte le rappresentanze istituzionali e associative dell’Avvocatura italiana, al presidente della Repubblica, ai presidenti del Senato e della Camera, al presidente del Consiglio, ai miistri di Giustizia e dell’Economia e ai capi di tutti gli Uffici giudiziari.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia