Cambio radicale di vita

Da bancaria a suora di clausura. Il viaggio da Treviso a Bergamo di Caterina Elisa Lot

Domenica 11 ottobre la 37enne trevigiana riceverà i voti nel corso di una funzione celebrata nella cattedrale di Sant'Alessandro dal vescovo Francesco Beschi

Da bancaria a suora di clausura. Il viaggio da Treviso a Bergamo di Caterina Elisa Lot
Bergamo, 09 Ottobre 2020 ore 16:35

Dopo essersi laureata all’età di 26 anni ha subito trovato lavoro in banca, rendendosi però conto in poco tempo che quella che aveva intrapreso non era la strada giusta per lei. Così, trascorsi sei mesi dietro allo sportello, ha deciso di cambiare radicalmente il proprio futuro e la propria vita, entrando nel convento di Boccaleone.

Domenica 11 ottobre Caterina Elisa Lot, 37 anni, originaria di Ormelle in provincia di Treviso, vedrà coronarsi il suo sogno di entrare a far parte della grande famiglia delle Sorelle Povere dell’Ordine di Santa Chiara, meglio note come Clarisse.

La celebrazione sarà officiata nella cattedrale di Sant’Alessandro dal vescovo Francesco Beschi e da quel giorno Caterina si chiamerà Anna Chiara di Gesù Eucarestia. La 37enne trevigiana, da sempre molto devota, ha maturato questa decisione dopo essere rimasta colpita dalla notizia della morte di Giovanni Paolo II. «Di fronte alla morte di quell’uomo grande, che aveva vissuto così intensamente tutta la sua vita, sentivo che stavo sprecando la mia – ha raccontato a Il Gazzettino -. Allo stesso tempo sentivo che Dio era distante da me e così ho iniziato a cercare. La ricerca mi ha portato alla Giornata mondiale della gioventù a Colonia nel 2005. In quell’esperienza di Chiesa ho aperto finalmente il mio cuore all’incontro con questo Padre».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia