Dal Giornale di Treviglio

Detenuto “innamorato” evade e va dalla ex, che lo respinge

Detenuto “innamorato” evade e va dalla ex, che lo respinge
12 Giugno 2019 ore 13:30

Detenuto “innamorato” evade e va dalla ex, ma lei lo respinge. È successo a Fossano (Cuneo). 37 anni, originario di Lodi, è stato rintracciato a casa di un parente a Spino d’Adda (Cremona). Ne parla il Giornale di Treviglio.

Buona condotta. Un detenuto modello. Così era considerato M.C., in carcere dopo essere stato arrestato per truffa. Nella casa circondariale si è fatto una fama di persona corretta. È affidabile e lavoratore. Tanto da ottenere dei benefici dall’ordinamento penitenziario, e poter lavorare anche fuori dal carcere. E proprio durante una giornata di lavoro si è allontanato.

 

 

Voleva raggiungere la ex compagna. Una relazione iniziata prima del suo arresto e che era continuata anche durante la sua permanenza nella casa circondariale. Poi lei aveva deciso di troncare la storia. E lui non si dava pace. Tanto da decidere di fuggire per tentare di riconquistarla. E il 1° giugno scorso non è più rientrato in carcere.

La cattura. Immediatamente è scattata la denuncia per evasione e si sono attivate le indagini per rintracciarlo. Individuata la sua utenza telefonica gli investigatori sono riusciti a ricostruire i suoi spostamenti. Si è così scoperto che l’uomo si era recato a Luserna San Giovanni (Torino) nel tentativo di riavvicinare l’ex compagna, ma lei lo ha respinto. A questo punto ha deciso di rifugiarsi a casa di un parente a Spino d’Adda, vicino alla sua città natale, Lodi. Qui è stato catturato e trasferito nel carcere di San Vittore a Milano: rischia tra 6 e 8 mesi di carcere, che si andranno ad aggiungere al periodo ancora da scontare per la precedente condanna.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia