chiesti 40 mila euro

Difficoltà nel raggiugere casa per un cantiere: fanno causa al Comune di Bagnatica

A fare ricorso sono stati padre e figlio. Nel computo, conteggiati danni morali e patrimoniali arrecati alle auto, ma anche i pasti consumati fuori

Difficoltà nel raggiugere casa per un cantiere: fanno causa al Comune di Bagnatica
Cronaca 13 Settembre 2021 ore 14:40

Da marzo a novembre del 2019, ossia per circa nove mesi, padre e figlio hanno avuto ben più di un problema nel raggiungere la propria villa tra le colline di Bagnatica, sul monte Tomenone, per colpa dei lavori di sistemazione del fondo stradale. Così hanno deciso di fare causa all’amministrazione comunale chiedendo un risarcimento da 40 mila euro.

Padre e figlio abitano rispettivamente a Mozzo e Costa di Mezzate, ma possiedono anche quest’altro immobile, che però è raggiungibile solo da via dei Colli. Due anni fa la coppia aveva lamentato più volte la difficoltà a raggiungere la villa, senza però ottenere alcuna risposta.

Da qui la decisione di far causa al Comune per presunte inadempienze legate alla gestione dei lavori: nel computo dei 40 mila euro di risarcimento sono stati conteggiati i danni morali e patrimoniali, i danni arrecati alle automobili dal passaggio in via Tomenone (particolarmente stretta e tortuosa), ma anche i pasti consumati nelle trasferte per raggiungere la villetta.

Il ricorso coinvolge anche l’Unione comunale dei Colli e la polizia locale, colpevole secondo padre e figlio di aver impedito alla coppia di ricevere visite da parte di amici e parenti. L’udienza in Tribunale è in programma tra un mese, il 12 ottobre.