Cronaca
Comunicato su Instagram

Discoteca Number One, le forze dell'ordine annullano la serata e chiudono il locale

Era già stata chiusa per non aver rispettato le norme anti-Covid. Venti giorni fa, inoltre, il brutale pestaggio ai danni di un 32enne bergamasco

Discoteca Number One, le forze dell'ordine annullano la serata e chiudono il locale
Cronaca 27 Novembre 2021 ore 11:22

«Siamo spiacenti di comunicare che in seguito a una disposizione pervenutaci dalle forze dell’ordine pochi minuti fa, la serata di domani è annullata», firmato: discoteca Number One. Con un breve comunicato, pubblicato su Instagram, il locale di Corte Franca ha annunciato che il maxi evento con ospite il duo di disc jockey Merk & Kremont, in programma oggi (sabato 27 novembre) è stato cancellato.

Come riportano i colleghi di PrimaBrescia, ancora non si sa per quanto tempo la discoteca resterà chiusa. «Sarà nostra premura – continua il messaggio scritto dalla direzione del locale – aggiornarvi quanto prima sulla data di riapertura e sui prossimi appuntamenti in calendario». Già la scorsa settimana il Number era stato chiuso per 5 giorni per mancato rispetto della normativa anti Covid.

La discoteca di Corte Franca è poi recentemente balzata agli onori delle cronache per il brutale pestaggio avvenuto una ventina di giorni fa in seguito a un incidente stradale, nel quale erano rimasti coinvolti tre veicoli. Da quanto ricostruito dalla squadra mobile Giancarlo Gramendola, ventiduenne di Calusco d’Adda, avrebbe aggredito Carlo Ferrandi, 32 anni, sferrandogli una serie di violenti pugni alla testa e lasciandolo a terra privo di sensi. Le condizioni di Ferrandi pare stiano progressivamente migliorando dopo il ricovero d’urgenza agli Spedali Civili, dove era stato intubato dai sanitari e operato. Gramendola, invece, è in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

Dunque, sabato scorso, visti i precedenti, i carabinieri della compagnia di Chiari, hanno effettuato un servizio coordinato che ha visto impegnati venti militari. Cinque pattuglie delle stazioni, due autoradio della sezione radiomobile, due della Sio (Squadra di intervento operativo) e una con il comandante di compagnia si sono occupate dei controlli per prevenire eventuali reati.

Un centinaio i veicoli fermati e controllati: tra questi quello guidato da un giovane (denunciato) nato nel 1985, a cui è stata ritirata la patente per guida in stato di ebbrezza. Altri due ragazzi, classe 2000 e 1991, invece, si sono visti ritirare la patente e sono stati multati perché il tasso alcolemico era compreso tra 0,5 e 0,8 grammi per litro.

Due giovani di 30 e 20 anni sono stati sanzionati per ubriachezza molesta, mentre un altro ventenne, residente nella bergamasca, è finito nei guai per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamento e lesioni dopo che, in evidente stato di alterazione psicofisica, ha spaccato il finestrino dell’auto di un altro ragazzo per prenderlo a pugni sul volto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter