la protesta

Domenica donne in piazza. Flash mob contro abusi e femminicidio

Domenica donne in piazza. Flash mob contro abusi e femminicidio
Bergamo, 01 Febbraio 2020 ore 07:14

«Un violador en tu camino». Anche a Bergamo arriva il flash mob di protesta contro gli abusi sulle donne e il femminicidio. Le donne di Bergamo si ritroveranno in pieno centro, in piazza Vittorio Veneto, domenica 2 febbraio, nel pomeriggio, alle ore 16 per dare vita a una protesta. Il femminicidio in Italia sta assumendo toni preoccupanti: sei alla settimana. Un numero abnorme. Già è partito il tam tam sui social, che si sta rincorrendo di diario in diario per darsi appuntamento domenica in città.

Il fenomeno della protesta femminista è nato in Cile. Mercoledì 4 dicembre, alle 19:30, dodicimila donne sono scese in piazza e hanno dato vita a una performance artistica, per sollevare con forza la protesta sociale contro la violenza, gli abusi e la discriminazione nei confronti delle donne. «Uno stupratore sulla tua strada», è il titolo di questo lavoro, e nasce dalla somiglianza di uno slogan usato per anni dalla polizia cilena. Nato in Cile dal collettivo #LasTesis, il flash mob ha già viaggiato in tutta l’America Latina, in Europa, in Turchia, in India e in Australia. «E non è colpa mia / né di dove ero / né di cosa indossavo: lo stupratore sei tu». Le frasi salienti del flash mob mettono all’indice la retorica patriarcale secondo cui, in casi di stupro o femminicidio, le vittime avrebbero la colpa di aver «provocato» l’aggressore.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia