La comunicazione

Dopo l’addio di Massiah, Intesa ha scelto il nuovo numero uno di Ubi: è Gaetano Micciché

Il Cda dell'istituto bergamasco-bresciano ha nominato il presidente di Banca Imi (controllata da Ca' de Sass) come successore di Massiah. Il nuovo Cda sarà invece nominato il 16 ottobre, data in cui si terrà l'assemblea ordinaria

Dopo l’addio di Massiah, Intesa ha scelto il nuovo numero uno di Ubi: è Gaetano Micciché
06 Agosto 2020 ore 11:44

L’investitura era già arrivata pochi giorni fa, quando il numero uno di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, aveva indicato lui, Gaetano Micciché, presidente della controllata Banca Imi, come perfetto “traghettatore” di Ubi verso la fusione, figlia del successo dell’Opas conclusasi lo scorso 30 luglio con il 90,2 per cento delle adesioni degli azionisti dell’istituto bergamasco-bresciano. Oggi però (giovedì 6 agosto) è arrivata anche l’ufficialità della notizia.

Il Cda ancora in carica di Ubi, dopo aver preso atto, a inizio settimana, delle dimissioni di Victor Massiah prima e della presidente Letizia Moratti poi, «ha proceduto alla cooptazione del dottor Gaetano Micciché come consigliere e alla sua nomina quale Consigliere Delegato e Direttore Generale, con i poteri e le deleghe previsti dalla normativa in essere e dallo Statuto sociale di Ubi Banca». È durato soltanto pochi giorni l’incarico temporaneamente assegnato a Elvio Sonnino dunque, vice di Massiah.

Il Cda di Ubi ha poi annunciato che rimarrà in carica (come richiesto da Intesa) per l’ordinaria amministrazione fino alla prossima assemblea, che è stata convocata per il 16 ottobre. Per l’appuntamento sono già stati fissati anche gli ordini del giorno, due per la precisione:

  1. la «nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del Comitato per il Controllo sulla Gestione per gli esercizi 2020-2021-2022 sulla base di liste di candidati presentate dai soci»;
  2. la «determinazione del compenso dei Consiglieri di Amministrazione e dei componenti del Comitato per il Controllo sulla Gestione».

In altre parole, il 16 ottobre inizierà ufficialmente il cammino verso l’incorporazione di Ubi in Intesa, che dovrebbe concludersi la primavera del 2021 con l’effettiva fusione. Intanto, Gaetano Micciché, che in questi mesi ha giocato un ruolo fondamentale di negoziazione tra Intesa e i principali grandi azionisti bergamaschi e bresciani di Ubi, avrà il delicato compito, oltre che di amministrare Ubi, anche di avviare il dialogo con l’Antitrust e la Consob per portare a termine la cessione di 532 filiali di Ubi a Bper, passaggio fondamentale per la buona riuscita della fusione.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia