Ok dalla Giunta

Dopo via Tiraboschi, anche via Zambonate cambia volto: approvato il progetto definitivo

Sarà allargato il marciapiedi e ristretta la carreggiata, offrendo la possibilità di un utilizzo degli spazi esterni ai commercianti. I parcheggi saranno ripensati e verrà sostituito l'impianto di illuminazione pubblica

Dopo via Tiraboschi, anche via Zambonate cambia volto: approvato il progetto definitivo
Cronaca Bergamo, 10 Dicembre 2020 ore 16:43

Ultimata la riqualificazione di via Tiraboschi, nel 2021 a essere completamente rimessa a nuovo sarà via Zambonate, nella speranza che torni a essere un luogo di incontro, socializzazione e shopping. Il progetto definitivo, approvato dalla Giunta, punta al recupero dei caratteri storici e dei simboli che hanno segnato l’evoluzione della strada all’interno del contesto del Borgo di San Leonardo e del suo rapporto con piazza Pontida, via XX Settembre e largo Medaglie D’Oro. L’obiettivo è di rendere via Zambonate un tratto vitale di collegamento tra le vie Tiraboschi, San Lazzaro e Quarenghi, per far sì che il quartiere venga maggiormente vissuto dai residenti.

«Per riuscire a rilanciare la strada puntiamo a un vero e proprio “recupero di identità” per questo ambito urbano, oggi fortemente frammentato e svilito, congestionato da un eccessivo flusso di veicoli e relegato, nei fatti, al ruolo di spazio di contorno, quasi fosse il retro della più centrale via XX Settembre – spiega l’assessore ai lavori pubblici Marco Brembilla – Il lavoro che abbiamo intrapreso prevede la sostituzione dell’illuminazione pubblica e la riorganizzazione degli spazi aperti, in particolare delle aree attigue al marciapiede, della carreggiata stradale e degli stalli di sosta, oltre all’introduzione di nuovi arredi urbani».

In particolare, verrà allargato il marciapiedi e ristretta la carreggiata, creando una condizione di maggiore sicurezza per i pedoni e gli utenti deboli e offrendo la possibilità di un utilizzo degli spazi esterni ai commercianti. Di conseguenza, anche gli spazi dedicati al parcheggio degli scooter e dei residenti verranno ripensati, mentre rimarranno le aree adibite al carico e scarico delle merci così come i parcheggi per i disabili, questi ultimi aumentati da due a tre. Inoltre, verrà sostituita o ripristinata buona parte della pavimentazione esistente. I manti in asfalto e cemento nel tratto tra via Quarenghi e largo Cinque Vie e la pavimentazione danneggiata verranno sostituiti con porfido e lusernia. Infine, l’attuale impianto di illuminazione pubblica sarà sostituito con pali che garantiranno maggiore efficacia, sostenibilità e sicurezza. Il progetto di riqualificazione prevede anche la promozione e il potenziamento della mobilità alternativa e sostenibile come previsto dal Pgt grazie al miglioramento della rete ciclopedonale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità