Droga e cattive frequentazioni

La Questura chiude per quindici giorni il Crazy Bar di Romano e fa arrestare il titolare

Il provvedimento è scattato martedì 23 giugno ed è stato disposto dal questore di Bergamo Maurizio Auriemma su proposta dei carabinieri locali

La Questura chiude per quindici giorni il Crazy Bar di Romano e fa arrestare il titolare
25 Giugno 2020 ore 15:14

Il “Crazy Bar” di Romano di Lombardia resterà chiuso per 15 giorni. La licenza del locale è stata sospesa martedì 23 giugno dal questore di Bergamo Maurizio Auriemma, su proposta dei carabinieri di Romano di Lombardia.

L’attività commerciale, nel corso degli ultimi mesi, era stato oggetto di numerosi interventi da parte delle forze dell’ordine. Grazie all’ausilio delle unità cinofile, gli inquirenti avevano appurato che all’interno del bar, frequentato da pregiudicati, erano state anche nascoste sostanze stupefacenti. Per questa ragione il titolare, un cittadino italiano di 40 anni, era stato arrestato, mentre un cliente abituale era stato deferito all’autorità giudiziaria.

Il provvedimento, spiega una nota della Polizia, «si è reso necessario ai fini di tutelare l’ordine pubblico e garantire l’ordinata convivenza dei residenti della zona».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia