Cronaca
L'appello

Ennesima rissa alle Autolinee, aggredito un tabaccaio. Si torna a chiedere un “Piano Sicurezza”

Bagarre a son di insulti, spintoni e sputi - per futili motivi - mercoledì alle 18.30, tra due stranieri ubriachi e una coppia di tossicodipendenti

Ennesima rissa alle Autolinee, aggredito un tabaccaio. Si torna a chiedere un “Piano Sicurezza”
Cronaca Bergamo, 31 Dicembre 2020 ore 02:57

Non è certo la prima volta che scoppia un litigio alle Autolinee, ma questa volta è stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine. È scoppiata la bagarre a son di insulti, spintoni e sputi - per futili motivi - mercoledì 30 dicembre alle 18.30, tra due stranieri ubriachi e una coppia di tossicodipendenti. Per sedare gli animi è intervenuto anche il tabaccaio Luca Mangili, che pare sia stato aggredito. Sono intervenute una gazzella dei carabinieri, due pattuglie delle Volanti e una della Sorveglianza Italiana. I quattro alla vista delle divise si sono allontanati.

«Ormai da mesi segnaliamo la questione di stazione e Piazzale Alpini – ha commentato il Comitato Bergamo centro - e come dicevamo qualche giorno fa non sono gli incontri con la presentazione di numeri e proclami a risolvere la situazione. Nostra massima solidarietà al tabaccaio ma anche agli ambulanti che in questi giorni ci hanno segnalato un vero e proprio problema di sicurezza durante il mercato del lunedì in Piazzale Alpini. Chiediamo una maggiore presenza di presidi di polizia locale e lo sviluppo di un vero e proprio "Piano Sicurezza del Centro" che pare, giorno dopo giorno, sempre di più grande necessità».