Atto di coraggio

Espulso dall’Italia per maltrattamenti, torna a Bergamo. Ma la moglie lo fa arrestare

L’uomo era stato allontanato l’anno scorso. La donna ha chiamato i carabinieri

Espulso dall’Italia per maltrattamenti, torna a Bergamo. Ma la moglie lo fa arrestare
Bergamo, 13 Febbraio 2020 ore 09:44

L’anno scorso era stato espulso dall’Italia per maltrattamenti in famiglia e per cinque anni non sarebbe dovuto rientrare. Ma lo scorso dicembre il 36enne tunisino era tornato a vivere con la moglie e le due figlie a Bergamo.

Arrestato. La donna però, non ha retto al rientro: ha segnalato ai carabinieri che il marito, irregolare sul territorio nazionale, si trovava in casa con lei e le figlie. Quando i carabinieri si sono presentati nell’appartamento, il tunisino li ha spintonati ed è scappato. Dopo alcune ore la moglie ha chiamato al telefono il marito, dicendogli che poteva tornare perché i militari se n’erano andati. Era una trappola. Rientrato in casa, è stato arrestato.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia