Cronaca
Le foto dei luoghi che ospitano l'evento

A Fasano, oro, elefanti e Shakira le nozze dei due rampolli indiani

A Fasano, oro, elefanti e Shakira le nozze dei due rampolli indiani
Cronaca 04 Settembre 2014 ore 12:55

L’Italia, si sa, è spesso teatro di meravigliosi matrimoni in cui si vedono convolare a nozze divi e potenti di tutto il mondo; e come dar loro torto? Contesti storici e naturalistici del Belpaese difficilmente sono reperibili altrove. Evidentemente la pensano così anche Ritika Agarwal e Rohan Mehta, i giovani sposini indiani che il 5 settembre si scambieranno il fatidico “sì” a Savelletri di Fasano, bellissima località pugliese in provincia di Brinidisi. Lei è la figlia del più importante magnate indiano del ferro, lui rampollo ed erede di una delle più note maison di moda del Sud-Est asiatico: insomma, due famiglie ricchissime. Dalle prime indiscrezioni, sembra che le attese e le fantasie dei curiosi verranno ampiamente soddisfatte: sarà un evento colossale.

4 foto Sfoglia la gallery

Oro, elefanti, Shakira e le orecchiette pugliesi. Il triduo di festeggiamenti ha avuto inizio nella serata di mercoledì 3 settembre, una lenta e sfarzosa marcia d’avvicinamento alla cerimonia, che si terrà venerdì 5 settembre. Il grande ospite dell’evento, oltre naturalmente agli sposi, è l’oro: ce n’è davvero dappertutto, dalla copertina delle partecipazioni indirizzate agli invitati, alle bomboniere (sì, interamente d’oro) fino alle decorazioni dei luoghi adibiti a celebrazione e rinfresco.

Proprio in queste ore, con ogni probabilità, devono essere appena giunti a Fasano, direttamente da Parigi, i due elefanti che avranno il delicato compito di portare in giro gli sposi in questi tre giorni da incanto: non sia mai che i giovani si affatichino camminando, eccezion fatta per il tragitto che li porterà al luogo della cerimonia, il quale sarà interamente coperto di petali di fiore da un team di hostess adibito esclusivamente a questo compito.

Terminate le funzioni religiose, sarà il momento di festeggiare: sulle note dei Gotan Project e di Shakira, che si esibiranno dal vivo appositamente per questo evento, gli 800 invitati avranno modo di conoscere i sapori più caratteristici della Puglia. Il menù infatti, oltre a qualche dovuto accenno alla cucina indiana, sarà pressoché interamente strutturato su ricette e prodotti nostrani (e ci mancherebbe): si spazierà dalle tipicissime orecchiette di grano arso, ai formaggi del posto (burrate e mozzarelle di bufala su tutti) fino ai dolci, con i celebri pasticciotti leccesi in gran risalto. Il tutto rigorosamente vegetariano, nonché coordinato dai nostri chef Peppe Zullo e Pietro Zito.

Ad allietare ulteriormente gli invitati, se mai ce ne fosse bisogno, una squadra di artisti di ogni genere selezionata con tre mesi di provini aperti a tutto il mondo.

Per tanto sfarzo occorrerà una rigida squadra adibita alla sicurezza: 700 uomini saranno preposti a tale compito, di cui 400 provenienti dalla Balich Worlwide Shows di Milano, la società che si è occupata dell’ordine durante le Olimpiadi estive di Londra e quelle invernali di Sochi. Il prezzo di tutto questo lusso? Una cifra prossima ai venti milioni di euro.

Le location pugliesi. Quanto alla grande festa che si svolgerà in tre diverse location della marina di Fasano (Borgo Egnazia, San Domenico e Cala Masciola beach), sono stati affittati due terreni vicini alle strutture ricettive dove alloggeranno i circa 800 invitati: due capannoni, uno 50 metri per 20 ospiterà le cucine, l'altro sarà utilizzato solo per la realizzazione degli addobbi floreali. Hostess pugliesi, ma in grado di parlare inglese, spargeranno petali di fiori sui due sposi. Prevista anche la presenza di due elefanti. Il Comune ha emesso ordinanza di parziale interdizione di una strada vicinale in zona Savelletri che potrà essere percorsa solo dai contadini proprietari dei terreni della zona.

16 foto Sfoglia la gallery

Le polemiche e i marò. Non sono mancate asprissime polemiche legate a questo incredibile evento: l’accoglienza riservata dall’Italia ai più alti gradi della società indiana ha ovviamente avuto ripercussioni legate alla vicenda dei marò detenuti in India Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i quali oltretutto sono proprio pugliesi. Un’ondata di proteste ha scosso Fasano in questi giorni, in quanto è ritenuta scandalosa l’accondiscendenza del nostro Paese ad ospitare il matrimonio in seguito alla decisa mancanza di collaborazione da parte dell’India in questi mesi per quanto riguarda la liberazione dei nostri fucilieri. Il sindaco di Fasano Lello Di Bari, adducendo come motivo la pendenza di un’inchiesta per abuso d’ufficio nei suoi confronti, ha preferito declinare l’invito, per evitare di gettare ulteriore benzina sul fuoco. Persino da palazzo Madama a Roma sono arrivati biasimi per la disponibilità offerta dal Comune di Fasano, con i senatori Orellana e Battista che accusano l’Italia di mancare di amor patrio. Per quanto i famigliari dei marò abbiano in questi giorni tentato si smorzare le polemiche, pare che questo evento avrà non pochi strascichi fra le mura nostrane.

Fasano, gettonatissima per i matrimoni vip. Quello fra i giovani e ricchissimi indiani non sarà il primo matrimonio di tale livello che negli ultimi anni ha avuto Fasano come scenografia: l’anno scorso infatti, il cantante e attore Justin Timberlake e la bellissima ormai consorte Jessica Biel scelsero proprio il piccolo comune pugliese per convolare a nozze; stessa decisione è stata presa meno di due mesi fa dal vicepresidente di Google Nikesh Arora, il quale trovò in Fasano il luogo perfetto per unirsi a nozze con la donna d’affari Ayesha Thapar.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter