Cronaca
su un aereo Ryanair

Ferma due volte il volo Cagliari-Bergamo con urla e insulti a bordo: in carcere uno stalker

L'uomo, 45 anni, di origine calabrese, ha raccontato agli agenti di trovarsi in Sardegna nella speranza di ottenere un chiarimento con la ex fidanzata, che lo aveva denunciato per il suo atteggiamento violento

Ferma due volte il volo Cagliari-Bergamo con urla e insulti a bordo: in carcere uno stalker
Cronaca 05 Novembre 2021 ore 13:32

Ha bloccato per due volte la partenza del volo Ryanair Cagliari-Bergamo, poi è fuggito dall’ospedale dove era stato ricoverato e, infine, è stato portato nel carcere di Uta dopo essersi diretto verso la casa dell’ex fidanzata che lo aveva denunciato per stalking.

Protagonista dell’episodio, riportato dall’Ansa, è un uomo di 45 anni, nato a Crotone ma residente nel Milanese, arrestato per atti persecutori. La vicenda risale al 2 novembre scorso. Il quarantacinquenne, dopo essersi imbarcato sul primo volo diretto a Bergamo, aveva iniziato a insultare passeggeri e personale di bordo, rifiutando di sedersi.

L’uomo, fermato dalla polizia di frontiera, aveva raccontato agli agenti di trovarsi a Cagliari nella speranza di ottenere un chiarimento con la ex fidanzata, che lo aveva denunciato per stalking a causa del suo atteggiamento violento. La polizia lo ha riaccompagnato ai gate dell’aeroporto consegnandogli un foglio di via e vietandogli di tornare in Sardegna.

Non rassegnandosi all’idea di poter incontrare l’ex fidanzata, l’uomo, a bordo del charter, ha iniziato nuovamente a urlare e a creare problemi, tanto che il pilota ha dovuto interrompere le manovre per il decollo.

Fermato per la seconda volta dalla polizia di frontiera è stato portato in ospedale, ma è riuscito a fuggire da una finestra. Gli agenti, temendo per l’incolumità dell’ex fidanzata, lo hanno quindi aspettato nelle vicinanze dell’abitazione, fermandolo mentre stava entrando nel condominio e portandolo in carcere.