Cronaca
Stand, birra e allegria

Festa della Dea: ecco i primi ospiti Da stasera diretta su Bergamopost

Festa della Dea: ecco i primi ospiti Da stasera diretta su Bergamopost
Cronaca 08 Luglio 2015 ore 17:50

Il gran giorno è arrivato: questa sera, giovedì 9 luglio, inizia la Festa della Dea. Siamo ormai arrivati alla quattordicesima edizione, sembra un'altra epoca il piccolo palco di Pedrengo dell'estate 2001. Quello che apre oggi nel parcheggio esterno di OrioCenter rappresenta il più grande appuntamento aggregativo dell’estate bergamasca. Lo dicono i numeri, oltre 10mila presenze ogni sera, ma lo testimonia anche la passione con cui i tifosi atalantini partecipano e accolgono gli ospiti di ieri e di oggi sul palco.

Quasi tutto pronto. Il via ufficiale è previsto per l’ora di cena, quando aprirà il tendone cucina e verranno spillate le prime birre. Intanto, nel parcheggio esterno di OrioCenter continuano i preparativi perché tutto sia in ordine. I primi volontari hanno iniziato a montare i due tendoni e il palco già nei giorni scorsi: nemmeno una settimana fa il parcheggio era completamente vuoto, da lunedì scorso invece si vedono strutture montate e un brulicare di persone e mezzi che vanno avanti e indietro per sistemare tutto. I volontari raggiungeranno il numero massimo a partire da oggi: in tanti hanno preso appositamente alcuni giorni di ferie per dare il proprio contributo, un aiuto senza il quale non si potrebbe assolutamente avviare la perfetta macchina organizzativa della Curva Nord. Sul palco ci sarà come sempre il leader ultras Claudio “Bocia” Galimberti, a partire dalle 22.30 circa i primi giocatori sono attesi per l’abbraccio ai tifosi e sicuramente ci sarà una grande cornice di pubblico.

4 foto Sfoglia la gallery

Le birre. Più le ore passano e più emergono particolari eloquenti sull'organizzazione: le spillatrici di birra, ad esempio, saranno ben 37. Tutti collegati ad una maxicisterna che contiene ben 5mila litri di bionda: si spera siano sufficienti per arrivare alla fine della kermesse. Per assicurarsi un bicchiere di birra si potrà fare la fila, da quest'anno, a tre punti di distribuzione (uno in più rispetto allo scorso anno).

La diretta su BergamoPost. Come annunciato nei giorni scorsi, chi per qualsiasi motivo non potrà essere presente a Orio potrà seguire il live in streming della kermesse nerazzurra sul nostro sito www.bergamopost.it. Per garantire un servizio di qualità, verrà montato un ponte radio dedicato alla trasmissione della Festa, e basterà collegarsi al nostro giornale e aprire la pagina dedicata alla diretta. Dalle 21.30 circa saranno trasmesse le prime immagini con le band musicali che faranno da supporto alla presentazione dei giocatori (per stasera sono previsti Enigmatica e Vascombriccola).

Gli ospiti della serata. Per l’avvio della quattrordicesima edizione della Festa della Dea, sul palco saranno presenti giocatori di ieri e di oggi. Magnocavallo, Filisetti, Bonetti, Rossi, Magrin e Madonna rappresenteranno il passato della Dea: per loro è prevista una grande accoglienza, dato che parliamo di giocatori che in qualche modo hanno segnato la storia nerazzurra. I giocatori di oggi che arriveranno a Orio sono quattro: si tratta di Cristian Raimondi, Papu Gomez, Guido Marilungo e Marcelo Estigarribia. Per i due sudamericani si tratterà della prima volta in assoluto alla Festa della Dea. Inutile nascondere la curiosità per vedere la reazione del paraguaiano: il suo carattere pacato e la sua voce tranquilla saranno travolte dalla passione orobica e certamente non mancheranno le risate, considerando anche la veemenza e la carica che il Bocia darà dal palco.

Solidarietà. Come ogni anno, la serata d’apertura della Festa della Dea sarà dedicata alla solidarietà per il Rwanda. L’alpino Rino Berlendis, zognese classe 1937 che da anni dedica il suo tempo ai bambini africani, sarà sul palco della Festa per ritirare l’assegno con il ricavato della giornata organizzata lo scorso 2 giugno ad Azzonica. I fondi saranno destinati al centro di Rilima che si occupa di cure ortopediche per i piccoli in difficoltà.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter