Si parte in trasferta, contro Conegliano

Foppa, coi titolari il campo sorride E domenica è già campionato

Foppa, coi titolari il campo sorride E domenica è già campionato
12 Ottobre 2015 ore 11:25

Con il rientro di tutte le giocatrici che hanno concluso la propria esperienza con le rispettive nazionali, la Foppapedretti Bergamo inizia a prendere forma e conquista un brillante secondo posto nel Memorial Verga-Brambilla disputatosi ad Ostiano, in provincia di Cremona. Nella semifinale di venerdì le ragazze allenate da Stefano Lavarini superano agevolmente l’Unendo Yamamay Busto Arsizio (3-0, ma assenti molte titolari nelle fila bustocche), ma cedono in finale alla Nordmeccanica Piacenza dopo una lunga battaglia chiusasi al tie-break.

All’opera quasi tutte le Foppine. A una settimana dall’inizio del campionato (debutto domenica alle 18 al Palaverde di Villorba contro Conegliano), finalmente si vedono all’opera tutti i pezzi del nuovo mosaico rossoblù. Contro Busto Arsizio, Lavarini schiera la diagonale Lo Bianco-Barun con Paggi e Aelbrecht al centro, Sylla e Gennari ai lati e Cardullo libero, con Plak lasciata ancora a riposo essendo rientrata solo qualche ora prima. Mencarelli, cui mancano diverse pedine non ancora rientrate dopo gli impegni con le nazionali, manda in campo l’asse Cialfi-Angelini, la coppia centrale Fondriest-Badini, Degradi e Papa bande con Poma libero. Paggi e compagne mostrano tutta la propria incisività sin dal servizio e acquisiscono subito un consistente margine di vantaggio (8-2; 16-9) che cresce progressivamente fino al 25-15 finale. Maggiore equilibrio nelle fasi iniziali del secondo parziale (8-7), ma il braccio pesante di Barun (16 punti e 71% di percentuale in attacco) si fa sentire: il vantaggio aumenta fino al 25-19 che vale il 2-0. La terza frazione sembra più la fotocopia della prima. Bergamo scappa via sin dai primi scambi (8-4) e allunga impedendo all’UYBA di rientrare in partita (25-17).

8 foto Sfoglia la gallery

Finale, ko solo al tie break. Completamente diversa la finale contro la Nordmeccanica Piacenza che, nella semifinale di venerdì, aveva superato Montichiari. I valori della formazione guidata da Gaspari sono noti e mettono in crisi la Foppa che cede i primi due parziali, ma con orgoglio e cuore rimonta e perde solamente al quinto set. Bergamo scende in campo con la stessa formazione che due giorni prima aveva superato Busto con l’unica variante di Plak, titolare al posto di Sylla. Le emiliane puntano invece sulla diagonale Petrucci-Sorokaite, con Bauer e Belien al centro, Marcon e Meijners laterali e Leonardi libero. La Foppa parte male, scivola pesantemente sotto (16-8), limita il passivo ma ormai il set è compromesso e va a Piacenza (25-20). Maggiormente combattuto il secondo parziale, con le rossoblù che si ritrovano avanti in alcuni momenti, ma con la Nordmeccanica maggiormente incisiva quando serve (25-22). La gara prende una brutta piega quando anche a metà della terza frazione Piacenza conduce 16-8, con il match indirizzato verso la conclusione. Ma è nel momento di maggiore difficoltà che la Foppa estrae gli artigli andando a ribaltare un parziale che sembrava compromesso (25-27) e a dimezzare lo svantaggio nel conteggio dei set. Sulle ali dell’entusiasmo la Foppa torna a crederci e concede poco alle avversarie (17-25 il punteggio della quarta frazione), ma dopo un buon inizio di tie-break (10-8), le speranze di successo vengono vanificate dalla rimonta di Piacenza che si impone 15-11.

 

Foppapedretti Bergamo-Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0

(25-15; 25-19; 25-17)

Foppapedretti Bergamo: Mori, Gennari 8, Cardullo (L), Aelbrecht 10, Paggi 13, Barun 16, Lo Bianco 1, Sylla 9. N.e.: Frigo, Mambelli, Plak. All.: Lavarini.

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Peruzzo 3, Degradi 13, Cialfi 1, Hagglund 2, Fondriest 4, Papa 7, Angelina 2, Poma (L), Badini 4. Ne: Negretti, Farina, Pisani. All. Mencarelli.

Durata set: 19′; 22′; 20′

Note: muri 6-4, aces 5-5, errori in battuta 9-9

 

Nordmeccanica Volley Piacenza-Foppapedretti Bergamo 3-2

(25-20; 25-22; 25-27; 17-25; 15-11)

Nordmeccanica Volley: Sorokaite 22, Valeriano 1, Belien 12, Bauer 13, Leonardi (L), Marcon 6, Melandri 4, Petrucci 2, Pascucci 2, Meijners 20. N.e.: Poggi, Taborelli. All.: Gaspari.

Foppapedretti Bergamo: Mori, Gennari 16, Cardullo (L), Aelbrecht 17, Paggi 10, Barun 17, Lo Bianco, Plak 8, Sylla 10. N.e.: Frigo, Mambelli. All.: Lavarini.

Durata set: 26′; 27′; 29′; 23′; 14′

Note: muri 17-13, aces 5-5, errori in battuta 12-9

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia