Gara combattuta, ma tanti errori

Foppa, primo esame non superato Sconfitta con Conegliano 3-1

Foppa, primo esame non superato Sconfitta con Conegliano 3-1
19 Ottobre 2015 ore 09:00

La Foppapedretti Bergamo non supera il primo esame di maturità. Nella sfida d’esordio in casa dell’Imoco Volley Conegliano, la formazione di Stefano Lavarini esce battuta 3-1 dopo quattro set combattuti, ma non affrontati con la necessaria lucidità nei momenti decisivi. L’unica attenuante che può essere concessa al team rossoblù è quello di essersi allenato al completo soltanto nell’ultima decina di giorni, pertanto, a causa di un organico quasi completamente rivoluzionato, è necessario ancora del tempo al fine di poter amalgamare al meglio tutto il potenziale presente in rosa.

 

IMOCO CONEGLIANO - FOPPAPEDRETTI BERGAMO

 

Foppine poco lucide. Alla Foppa non basta l’orgoglio. Per superare una corazzata come quella guidata da Davide Mazzanti è necessaria una prova quasi perfetta senza commettere errori. Invece le rossoblù appaiono poco lucide in alcuni frangenti, fanno una grossa fatica a murare (eccezion fatta per Aelbrecht, autrice di sei muri punto) e a sfondare con i martelli (20% per Barun, 31% per Gennari, 29% per Sylla), costringendo Lavarini a ridisegnare più volte l’assetto della squadra. Lo starting six iniziale è quello annunciato alla vigilia: diagonale con Lo Bianco e Barun, coppia centrale Paggi-Aelbrecht, Sylla e Gennari laterali, Cardullo libero. Mazzanti invece non fa sconti alla ex squadra e schiera dall’inizio il blocco americano, giunto in Veneto solo qualche giorno fa: Bechis in regia, Ortolani opposta, Adams e Arrighetti al centro, Robinson e Hodge bande e De Gennaro libero.

12 foto Sfoglia la gallery

Prima frazione in rimonta. Gli errori gratuiti dell’Imoco tengono in vita la Foppa nelle fasi iniziali (8-4), che fatica a reagire e sprofonda (15-9). Le pantere sembrano in grado di chiudere il parziale, ma sul 24-20 Frigo, subentrata da poco ad Aelbrecht, dà il via all’entusiasmante rimonta chiusa sul 29-31 dopo un muro della centrale e un diagonale di Sylla. Le rossoblù sembrano poter essere ingrado di tener testa a Conegliano, ma la luce torna a spegnersi ben presto. Dopo una prima fase equilibrata (8-8), Robinson e compagne acquisiscono progressivamente margine e, benché Lavarini spedisca in campo Plak, Mambelli e Mori, la situazione sul taraflex non cambia con l’Imoco che pareggia il conteggio dei set (25-19).

Troppi errori in terzo e quarto set. Nella terza frazione Lavarini insiste con Plak, in campo al posto di Sylla e il giovane martello olandese, dopo la fase di riscaldamento del secondo set, inizia a mostrare qualche buon colpo. La Foppa lascia comunque per strada qualche punto di troppo, ma l’ingresso di Sylla al posto di una spenta Barun porta nuova linfa nelle vene rossoblù. Colpo dopo colpo Bergamo riduce lo svantaggio arrivando, con un muro di Aelbrecht, al 21-21. La lotta punto a punto è serratissima, ma sul 24-23 Paggi e compagne commettono un clamoroso errore di posizione che regala il 2-1 all’Imoco. Seppur a tratti la Foppa mostra di saper fare buone cose, che mette in pratica alla perfezione nel quarto set. Sylla e Plak passano e anche Gennari mette a referto qualche punto. Il parziale sembra indirizzarsi a favore della Foppa, avanti 14-20, ma con la sessione in battuta di Ortolani le rossoblù vanno completamente in black-out. L’Imoco ringrazia e sorpassa (23-22) con Arrighetti. Le pantere riprendono coraggio e con due colpi di Hodge chiudono il match sul 29-27.

 

Imoco Volley Conegliano-Foppapedretti Bergamo 3-1

(29-31; 25-19; 25-23; 29-27)

Imoco Volley Conegliano: Bechis, Ortolani 20, Arrighetti 12, Adams 15, Easy-Hodge 17, Robinson 18, De Gennaro (L), Barazza, Nicoletti, Santini, Serena. N.e.: Vasilantonaki, De Bortoli (L). All.: Mazzanti.

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco 2, Barun-Susnjar 8, Paggi 8, Aelbrecht 12, Sylla 8, Gennari 12, Cardullo (L), Plak 16, Mambelli 1, Frigo 4, Mori 1. All.: Lavarini.

Arbitri: Daniele Zucca e Andrea Pozzato

Durata set: 36′; 25′; 30′; 34′

Note: spettatori 4731. Muri 12-10, aces 3-9, errori in battuta 16-13

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia