Le parole del post partita

Gasp sorride, il Papu si diverte «Ci giochiamo tutto in Ucraina»

Gasp sorride, il Papu si diverte «Ci giochiamo tutto in Ucraina»
27 Novembre 2019 ore 09:40

È un Gian Piero Gasperini super gratificato dopo il successo per 2-0 alla Dinamo Zagabria. «È un risultato che ci sta stretto per quello che è stata la partita – commenta il tecnico -. Il primo tempo è stato molto più combattuto, ma lo sapevamo, mentre nella ripresa abbiamo dominato. Se avessimo fatto uno o due gol in più saremmo stati maggiormente contenti, ma volevamo assolutamente vincere e abbiamo dimostrato che il match d’andata è stato solamente un episodio».

La serata è stata grande per tutta la squadra, nessuno escluso. «Queste sono gare molto sentite anche dai giocatori. Tutti volevano fare una prestazione simile a quelle che forniamo in campionato: fino a oggi ci era sfuggita la vittoria, ma questa è stata la volta buona. Il Papu? In serate come queste i giocatori come lui si esaltano. Muriel? Ha fatto bene. Per il modo in cui giocavano loro, ci serviva una punta centrale ed è stato un riferimento tecnico importante. Ha sempre creato pericoli attaccando la profondità, ma è stata una partita positiva per tutti. Speriamo solo che il suo problema non sia nulla di serio, domani verificheremo». L’attenzione si sposta poi sulle differenze con il match d’andata: «Eravamo a inizio stagione, la Dinamo è stata superiore a noi in tutto. Avremmo potuto perdere con un passivo diverso, ma avremmo comunque perso. Oggi abbiamo dato un senso a questa manifestazione, stiamo bene. Rigori? Se c’è Muriel li calcia lui».

 

 

L’unico neo della serata è rappresentato dalle tante occasioni fallite: «Abbiamo avuto occasioni clamorose e dobbiamo essere più precisi. Possiamo migliorare, abbiamo fatto 24 conclusioni, 9 in porta. Produciamo tanto e facciamo pochi gol. Fossimo un po’ più precisi, soffriremmo meno». Ora si guarda al futuro, con l’Atalanta ancora in corsa: «Essere qui ancora in ballo per la qualificazione è un merito. Il Manchester farà la sua gara, la Dinamo ha una opportunità ma batterlo non è facile. Se riuscissimo a vincere, cosa complicata, saremo comunque in Europa e con un pizzico di fortuna saremo ancora in Champions».

Il grande protagonista della serata in campo è stato il Papu Gomez, che ha dichiarato: «Sono tornato ai tempi di quando in Argentina giocavo solo per fare tunnel – scherza il numero 10 nerazzurro -. Mi sono divertito perché la squadra ha giocato un calcio spettacolare, poteva fare tanti gol e non ha mai sofferto. Abbiamo acquisito l’esperienza giusta dopo le prime partite, preso più sicurezza e iniziato a giocare come facciamo anche in Italia».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia