Dopo il 3-2 sul Bologna

Gasperini, contento ma esausto «La sfida decisiva sarà col Milan»

Gasperini, contento ma esausto «La sfida decisiva sarà col Milan»
24 Aprile 2017 ore 05:30

Più sofferta del previsto, ma l’obiettivo era soltanto uno: i tre punti. E i tre punti sono arrivati. Quindi è un Gasp sorridente, sebbene stremato, quello che si è presentato ai microfoni nell’immediato post-Bologna. Un 3-2 che è sembrato una montagna russa: partenza a razzo, lento ritorno dei felsinei, l’urlo di gioia e poi il sudatissimo finale.

«Tre punti importanti, la partita non è stata facile. Questa vittoria ci mette sulla strada giusta per affrontare le prossime gare» ha dichiarato Gian Piero Gasperini, che ha poi già fissato i prossimi paletti nell’irto (ma ormai quantomai possibile) viaggio verso il sogno europeo. «Col Milan sarà fondamentale a questo punto, è molto probabile che lo sia – ha detto il mister -. Bisogna vedere quali saranno i risultati, ma sarà comunque una partita determinante per il nostro cammino».

Prima, però, ci sono la Juventus (non proprio una passeggiata di salute, sebbene si giocherà in uno stadio diventato fortino per i nerazzurri) e l’Udinese, che all’andata ha giocato un brutto scherzetto ai bergamaschi. Meglio quindi pensare al presente, più nello specifico alla sofferta vittoria con il Bologna che ha proiettato la Dea al quarto posto, almeno in attesa della Lazio: «I nostri cali nell’arco dei novanta minuti? In settimana dobbiamo analizzare le cause, qualcosa oggi non ha funzionato perché c’erano le condizioni per non soffrire così tanto».

Bisogna però sottolineare i meriti degli avversari: «È stato anche merito del Bologna che ha giocato un’ottima gara. In alcuni momenti non ci siamo capiti bene, non era comunque facile per noi. La partita di oggi è stata emozionante, questi tre punti sono di grandissima soddisfazione e sono molto pesanti. Ora abbiamo cinque giorni per preparare al meglio la sfida contro la Juventus, meglio di quanto fatto oggi. Affrontiamo una grande squadra e dovremo tirar fuori una grande partita». Chissà se questa volta sarà l’anno buono anche per battere la Vecchia Signora. Sarebbe meraviglioso.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia