Travolto il Milan (5-0), l’Atalanta chiude in gloria

Travolto il Milan (5-0), l’Atalanta chiude in gloria
20 Dicembre 2019 ore 09:52

Secondo tempo

91′ – Trionfo assoluto, totale e strameritato dell’Atalanta che chiude l’anno più bello della sua storia con una vittoria per 5-0 contro il Milan. Supremazia netta dal primo all’ultimo minuto.

88′ – Hateboer sostituisce Gosens.

88′ – Freuler sostituisce Gomez osannato dai ventun mila del Gewiss stadium.

83′ – GOL DELL’ATALANTA. Malinvoskyi lancia Muriel in profondità e anche il colombiano va in rete con un formidabile scatto.

81′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Donnarumma evita il quinto gol con un grande intervento su Castagne! Poi Calabria salva sulla linea.

79′ – Standing ovation per Ilicic sostituito da Muriel.

77′ – Ammonito Kessie per fallo su Malinovskyi.

72′ – GOL DELL’ATALANTA. Rete strepitosa di Ilicic all’incrocio dei pali sugli sviluppi di un calcio di punizione. La superiorità dell’Atalanta è disarmante. 4-0

71′ – Ammonito Romagnoli per fallo su Ilicic.

65′ – Piatek sostituisce Bonaventura.

63′ – GOL DELL’ATALANTA! Uno-due dei nerazzurri, Malinovskyi in contropiede passa la palla a Ilicic che, a tu per tu con Donnarumma, calcia in fondo al sacco: 3-0! Anche Gasperini non trattiene l’entusiasmo.

61′ – GOL DELL’ATALANTA! Pasalic devia in maniera quasi impercettibile un tiro di Gosens ingannando DOnnarumma: 2-0!

55′ – Ammonito De Roon per un fallo ai danni di Bennacer.

51′ – Inserimento di Malonovskyi che al limite dell’area spara rasoterra di destro ma non è il suo piede, palla fuori di poco.

49′ – Occasione per l’Atalanta. Azione sulla sinistra e cambio di gioco improvviso di Gosens, Castagne al volo non impatta bene la palla. L’azione strappa gli applausi del pubblico.

46′ – Ammonito Castagne per fallo su Calabria.

Il Milan sostituisce Rodriguez con Calabria.

Primo tempo

45′ – Finisce il primo tempo, Atalanta in vantaggio per 1-0. Venti minuti strepitosi della Dea che ha schiacciato il Milan nella sua area con un gioco aggressivo e intenso. Al 10′ il gol capolavoro di Gomez con un gol sotto l’incrocio dei pali dopo essersi fatto beffe dell’ex Conti. Il Milan è sempre stato in difficoltà a contenere gli affondi dei nerazzurri.

43′ – Ammonito Suso per fallo su Gomez. Il milanista aveva però cercato di evitare il contatto.

39′ – Ilicic servito da Gomez sulla destra prepara il sinistro a giro al limite dell’area. Donnarumma si distende e para.

34′ – Ammonito Musacchio per una gomitata a Gomez.

29′ – Tiro dalla distanza di Rodriguez, mancino diretto al primo palo con palla a lato di poco.

28′ – L’Atalanta ha abbassato un po’ i ritmi e il Milan ha preso le misure dopo 25 minuti terribili.

24′ – Musacchio prova una verticalizzazione per Suso, buona opportunità ma Gollini esce e anticipa a terra il trequartista rossonero.

18′ – Colpo di testa di Musacchio su cross a giro di Suso dalla destra: palla che esce a lato di non molto.

16′ – Dominio assoluto dell’Atalanta.

14′ – Traversa di Pasalic: destro potente da fuori area, la palla scheggia il legno più alto!

9′ – GOL DELL’ATALANTA. Capolavoro di Gomez: Atalanta in vantaggio! Il Papu riceve palla sulla sinistra e punta verso la porta, tunnel a Conti e gran destro segna all’incrocio dei pali opposto. 1-0

2′ – L’Atalanta è partita fortissimo e schiaccia il Milan nella sua area.

1′ – Atalanta subito pericolosa con un destro a giro di Ilicic che costringe Donnarumma a salvarsi in tuffo.

Le formazioni

ATALANTA: Gollini; Toloi, Palomino, Djimiti; Castagne; De Roon, Pasalic, Gosens; Gomez, Malinovski; Ilicic. Allenatore: Gasperini.

MILAN: Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bennacer, Bonaventura; Suso, Calhanoglu, Leao. Allenatore: Pioli.

ARBITRO: Federico La Penna di Roma.

 

Prepartita

Che la partita di oggi sia speciale lo si capisce già dal colore delle maglie: un bel verde-albero-di-Natale. Come ogni anno le maglie del Christmas match andranno all’asta per sostenere qualche progetto benefico. Ma gli atalantini quest’oggi sotto l’albero vogliono trovare altre sorprese, oltre a quelle già spacchettate del raggiungimento degli ottavi di finale di Champions e del sorteggio avvenuto che ci ha portato in dono il Valencia. Oggi i fan della Dea vogliono i tre punti. E anche Gasperini, che ieri in conferenza stampa ha detto che l’Europa in questi anni ce la siamo meritata proprio per i risultati ottenuti in campionato. E siccome di punti ne abbiamo già lasciati troppi (compresa domenica scorsa a Bologna), per tenere il passo di Lazio e Roma, serve necessariamente vincere. I tre punti oggi regalerebbero all’Atalanta il quinto posto, con sorpasso del Cagliari, uscito ieri sconfitto da Udine. Per la gara di oggi Gasperini recupera sia Gomez che Ilicic, buttato subito nella mischia, che in attacco, in attesa di Zapata, se la giocheranno con l’appoggio di Malinovskyi. Pasalic, ormai insostituibile, gioca sulla linea di centrocampo a fianco di De Roon. In difesa Castagne è stato preferito ad Hateboer. Mi sa che Kjaer e Arana non li vedremo più in nerazzurro, visto che anche per oggi non sono stati convocati senza apparente motivo. Di là troviamo un Milan rinfrancato dalla cura Pioli, che ha trovato la quadra e ha dato un volto ai rossoneri, dopo un iniziale spaesamento con Giampaolo. Troveremo alcuni dei figli cresciuti a Zingonia e molto stimati: Kessie, Conti, Bonaventura (senza dimenticare Caldara fermo da tepo per l’infortunio al crociato) e alcuni campioni capaci di mettere a segno colpi vincenti in qualsiasi momento. Pioli se la vuole giocare, come fosse l’ultima partita utile per l’Europa e vuole vincere contro una big (sì, così ha detto dell’Atalanta). Amici atalantini che il pranzo finisca con un bel dolce: il tiramisù… in classifica!

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia