bisogna rimanere in casa!

Gori chiude il Wi-Fi nei luoghi pubblici della città. «Troppi assembramenti»

Gori chiude il Wi-Fi nei luoghi pubblici della città. «Troppi assembramenti»
Bergamo, 17 Marzo 2020 ore 06:42

Da più parti è stata notata e segnalata la presenza di assembramenti di persone, soprattutto in zona Malpensata e alla stazione. Motivo? Semplice. Lì c’è il wi-fi gratuito messo a disposizione dal Comune. Alberto Ribolla, capogruppo della Lega al Consiglio comunale, ha provveduto a segnalare al sindaco e al prefetto la situazione. Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori è intervenuto drasticamente con una «nuova necessaria chiusura: oggi tocca al Wi-Fi comunale, gratuito e disponibile in tutti i quartieri della città, nelle piazze e nei giardini. Abbiamo dovuto spegnerlo – spiega il sindaco – perché si formavano capannelli di persone in prossimità degli hot spot che ripetono il segnale. Come diavolo dobbiamo spiegarlo che bisogna stare a casa ed evitare tutti i contatti sociali non essenziali? Il servizio resta attivo in tutti gli spazi interni, a partire dagli uffici del Comune, e dalle scuole, in questo caso per sostenere le iniziative di insegnamento a distanza». «Il prefetto è prontamente intervenuto facendo disperdere la gente. – conclude Ribolla -. La situazione sarà monitorata da Polizia locale, inviata dal sindaco, e dalle altre forze dell’ordine”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia