la lettera

Gori ringrazia il sindaco di Ferrara

Gori ringrazia il sindaco di Ferrara
25 Marzo 2020 ore 07:33

Le prime salme uscite dal cimitero di Bergamo, trasportate dall’Esercito, sono state portate a Ferrara, dove sono state accolte dal sindaco di Ferrara, Alan Fabbri. Con un gesto semplice, quanto significativo ha voluto rendere omaggio con la sua presenza e dare un tocco istituzionale a quanto stava accadendo. Persone trasportate lontano dalla propria terra, private della vicinanza dei propri familiari. Il sindaco di Ferrara aveva testimoniato questo suo gesto postando una diretta di quanto stava accadendo nel cimitero di Ferrara, proprio per rendere partecipi familiari, parenti e conoscenti bergamaschi. Quelle salme sono state benedette da don Daniele Panzeri, parroco di Copparo, Comune in provincia di Ferrara, che quando ha saputo dell’arrivo al crematorio in città dei camion dell’esercito, ha voluto essere lì a condividere il suo dolore. La nonna era della Val Brembana e la famiglia vive nel Lecchese.

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, non ha mancato di sottolineare il bel gesto del collegare ferrarese inviandogli una lettera di ringraziamento a nome di tutti i bergamaschi. «Cari amici – scrive il sindaco Fabbri -, con forte emozione vi comunico che ho (e abbiamo come città) ricevuto i ringraziamenti del sindaco della città di Bergamo, Giorgio Gori. Voglio condividere il suo messaggio con tutti voi. “Gentile Sindaco, Gentile Alan, Ti ringrazio per la vicinanza che hai dimostrato nei confronti dei miei concittadini e dei loro cari che hai accolto nel cimitero della tua Città con affetto e grande rispetto. Non ti nascondo che questo gesto mi ha commosso. Ti prego di estendere i ringraziamenti, miei e dei miei concittadini, a tutta la Città di Ferrara: gesti come il tuo sono molto significativi soprattutto in questo tragico momento. Bergamo sta affrontando una prova durissima, trovandosi ad essere l’epicentro della pandemia che sta sconvolgendo il nostro Paese. Sono settimane intense di grande impegno e di notevoli difficoltà. Stiamo facendo il possibile per aiutare i nostri concittadini, le strutture ospedaliere in sofferenza, il cimitero sovraffollato, una situazione inimmaginabile, difficile, ma l’impegno, la forza e la tenacia di noi bergamaschi è tanta e ce la stiamo mettendo tutta per sconfiggere questa dura battaglia. Rinnovo i ringraziamenti a tutti Voi a nome mio personale, dell’Assessore ai Servizi Demografici e Cimiteriali Giacomo Angeloni e di tutta la Città di Bergamo”. Solo uniti si può vincere questa guerra – conclude il sindaco -. Ferrara è con voi!».

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia