Vandali a Boccaleone

Graffiti sui piloni del viadotto rimessi a nuovo. Brembilla: «L’idiozia non ha limiti»

L’assessore ai Lavori pubblici: «Nessuno è autorizzato a deturpare un muro perché è grigio»

Graffiti sui piloni del viadotto rimessi a nuovo. Brembilla: «L’idiozia non ha limiti»
Bergamo, 05 Ottobre 2020 ore 14:07

Due cose sono infinite, diceva Albert Einstein: l’universo e la stupidità umana. Una considerazione che l’assessore ai lavori pubblici Marco Brembilla ha fatto propria nel constatare, con un senso di profonda amarezza, che i pilastri del viadotto di Boccaleone da poco rimessi a nuovo sono stati imbrattati. «L’idiozia non ha confini e limiti – ha sottolineato l’assessore sui social -. Questi gli scarabocchi fatti su tutti i pilastri del viadotto di Boccaleone, appena sistemati e tinteggiati. I cittadini che dovranno pagare ringraziano. Altro passatempo migliore no?».

L'idiozia non ha confini e limiti: questi gli scarabocchi fatti su tutti i pilastri del viadotto di Boccaleone, appena…

Pubblicato da Marco Brembilla su Mercoledì 30 settembre 2020

Tra i commenti al post su Facebook c’è chi suggerisce di contattare artisti per coprire le scritte vandaliche con nuovi graffiti, che tra l’altro potrebbero disincentivare futuri atti vandalici. Un’ipotesi confermata dallo stesso Marco Brembilla: «Sono già in corso contatti con la Rete per realizzare murales in sostituzione di quelli esistenti, cancellati per il consolidamento della struttura».

Detto questo, conclude l’assessore, «nessuno è autorizzato a deturpare un muro perché è grigio o altro. La soluzione è anzitutto non sporcare. Un muro può anche non piacere, ma ciò non autorizza nulla di illegale. Ricordo che il Comune spende migliaia di euro per cancellare le scritte. Senza contare i privati, i danni alle facciate e altro».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia