Allarmi da tutta la provincia

Il caldo dà alla testa. Risse e abuso di alcol: una nottata difficile per gli operatori del 118

Il caldo dà alla testa. Risse e abuso di alcol: una nottata difficile per gli operatori del 118
Cronaca 13 Agosto 2021 ore 09:46

La notte scorsa, tra giovedì 12 e venerdì 13 agosto, si è rivelata molto impegnativa per gli operatori del 118, con un susseguirsi di chiamate per gli effetti dell'abuso di alcol o di risse violente in strada.

Già alle 22, l'unità di pronto soccorso è dovuta intervenire a Telgate in via Verdi per via di un uomo di 36 anni che si era sentito male per aver bevuto troppo. Dopo neanche mezz'ora, l'ambulanza è dovuta intervenire ad Azzano San Paolo, in via Cremasca, dove un altro uomo di 31 anni, in evidente stato di ebbrezza, aveva temporaneamente perso conoscenza, per poi riprendersi poco dopo l'arrivo degli operatori.

Ad Alzano Lombardo, invece, alle 23,25 intervento a seguito di un'aggressione in cui è rimasto coinvolto un 52enne, seguita da un'altra a Bergamo centro, in via Paglia, intorno alle oo,30, con un ragazzo di 29 anni trasportato in codice verde alla clinica Gavazzeni.

Poco prima delle 2, altra aggressione a Treviglio in piazza Setti, con un cittadino di 32 anni trasportato in codice verde in ospedale. La cittadina della Bassa è stata poi interessata da un altro episodio in via XX settembre, in cui è rimasto coinvolto un 43enne che non ha però avuto bisogno del ricovero in ospedale.

Il lavoro del 118 si è poi spostato a Terno d'Isola, dove in via Roma intorno alle 2,20, per via di una lite, è stato necessario il trasferimento in ospedale di un 32enne. Alle 2,30 aggressione a Boltiere in piazza IV Novembre, con un 17enne finito in ospedale a Treviglio.

Il tour de force è stato chiuso alle 5 del mattino, con un'ultima chiamata per una donna di 48 anni che ad Antegnate aveva bevuto troppo, finendo in seguito in codice verde nella struttura di Alzano Lombardo.