originario di Marsala

Il cancro si è preso Ettore Zichittella, direttore delle poste a Vall’Alta di Albino

L’assessore Zanga: «Una grande persona: si annotava su un post-it il tuo numero, verificava, ti richiamava e ti risolveva il problema, ben oltre il semplice ruolo, ben oltre i propri doveri. Era un esempio»

Il cancro si è preso Ettore Zichittella, direttore delle poste a Vall’Alta di Albino
Val Seriana, 27 Maggio 2020 ore 16:03

di Fabio Gualandris

Ettore Gaspare Zichittella, direttore per sei anni dell’ufficio postale della Valle del Lujo a Vall’Alta di Albino, è scomparso prematuramente lo scorso 22 maggio all’età di 59 anni; un cancro, diagnosticato nel giugno scorso, non gli ha dato scampo. Lascia i figli Antonino di 34 anni e Davide di 30. I funerali si sono svolti in forma civile lunedì 25 maggio. Originario di Marsala in Sicilia, trasferito al nord nel 1982, ha lavorato in diversi uffici postali, prima a Varese e dal 1993 in val Seriana; la realtà delle Poste è stata per lui come una grande famiglia e i motori a due ruote una grande passione.

Molti i commenti su Facebook a testimoniare stima e affetto nei confronti di Zichittella, ne riprendiamo due che tracciano un profilo della sua umanità. Anna, una collega di lavoro, scrive: «Quando ci lascia un amico spesso il dolore è pari a quello di un familiare. Un amico, soprattutto se è accanto a noi da molti anni, è colui che chiamiamo nei momenti di difficoltà ma anche di gioia; insomma, è parte di noi. Noi ci siamo conosciuti esattamente 12 anni fa, quando da Napoli mi sono trasferita per lavoro a Bergamo. È stata la prima persona che ho conosciuto e mi ha sostenuta nei miei tanti momenti no, dettati dalla difficoltà nel dovermi adattare a una città nuova e dalla nostalgia di casa. È stato sempre capace di trovare le parole giuste, pronto ad aiutarmi».

L’assessore al commercio del Comune di Albino Davide Zanga lo ricorda come «una grande persona: si annotava su un post-it il tuo numero, verificava, ti richiamava e ti risolveva il problema, ben oltre il semplice ruolo, ben oltre i propri doveri. Era un esempio, tant’è che non basta un grazie per l’impegno civile dimostrato».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia