Il bilancio 2019

Polizia Locale, in arrivo il cane antidroga. Ballottaggio sul nome: Sniff o Tenài?

Al comando di via Coghetti si è tenuta la conferenza in cui sono stati presentati i numeri dell'anno appena conclusosi. E sono state annunciate alcune novità

Polizia Locale, in arrivo il cane antidroga. Ballottaggio sul nome: Sniff o Tenài?
Bergamo, 24 Gennaio 2020 ore 16:33

di Federica Rota

Con l’inizio del nuovo anno la Polizia locale di Bergamo è pronta a dare il benvenuto alla propria unità cinofila e ad aumentare il proprio organico. La notizia è stata annunciata a margine della conferenza stampa organizzata questa mattina (venerdì 24 gennaio) nel Comando di via Coghetti in occasione della presentazione dei dati del bilancio dell’attività svolta nel 2019 dagli agenti del Corpo.

Nel corso dei dodici mesi appena trascorsi, la Polizia locale ha preso il cane che al momento sta seguendo un addestramento specifico insieme all’agente che lo affiancherà nei pattugliamenti e nei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. «Sono molto contenta dell’attivazione di questa unità – ha commentato la Comandante della Polizia locale Gabriella Messina -. L’obiettivo è di effettuare controlli specifici, soprattutto negli istituti scolastici della città».

«Il cane starà nei nuovi centri del Comando, dove sta sorgendo la nuova sede della Protezione Civile in modo tale che possa godere di tutti i comfort di cui ha bisogno – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla sicurezza Sergio Gandi -. Si tratta di un elemento prezioso. Al momento le operazioni che svolgiamo con l’unità cinofila sono effettuate in collaborazione con la Guardia di Finanza. In futuro si potranno effettuare in modo autonomo o dare supporto qualora si presentasse la necessità». L’ultimo tassello sarà decidere come chiamare il nuovo poliziotto a quattro zampe: in ballottaggio i nomi Sniff o Tenài.

Inoltre, sono state annunciate nuove assunzioni. Attualmente il Corpo di Polizia locale conta 147 agenti e l’obiettivo, condiviso anche dall’Amministrazione, è di raggiungere i 200 uomini. «Nei prossimi giorni verrà pubblicato il bando per l’assunzione di 20 agenti e 4 ufficiali di polizia locale nel 2020 – ha proseguito il Comandante Messina -. Ci auguriamo con le nuove assunzioni di attivare quella che si chiamerà “unità di quartiere”, incrementando la nostra presenza sul territorio per stare a fianco dei cittadini».

Nel 2019 sono stati attivati nuovi servizi di presidio dei quartieri e delle zone sensibili della città. Sono state oltre undicimila le ore di presenza degli agenti nelle vie Bonomelli, Quarenghi e piazzale Marconi, oltre che a Boccaleone, Colognola, Malpensata, Villaggio degli Sposi e Grumello del Piano (un incremento di circa 1.500 ore rispetto al 2018). Tra le attività ha preso il via anche il servizio di Guardie giurate particolari, con controlli quotidiani dalle 00.30 alle 6.30.

Dal bilancio dell’attività di Polizia emergono alcuni dati significativi, a conferma dell’impegno in termini di prevenzione, controllo e sicurezza in città. In particolare è calato il numero di arresti, registrando il secondo miglior risultato negli ultimi dieci anni (28 rispetto ai 46 dell’anno precedente, dato record per la città), ma è in aumento il numero delle denunce a piede libero (248 rispetto ai 203 del 2018). In calo anche il numero di sequestri di sostanze stupefacenti (82 i casi registrati rispetto ai 110 dell’anno prima) che hanno portato alla confisca di oltre 8 etti di droga.

«È ancora presto perché questi numeri si traducano in un trend significativo – sottolinea l’assessore Gandi -. Certo è che a più servizi di prevenzione dei reati da parte della Polizia locale corrispondono meno arresti e sequestri. Numeri, quindi, che confermerebbero il calo di reati annunciato dal Questore a fine 2019 e che conferma la proficua collaborazione tra le varie forze dell’ordine della città». In crescita anche gli esposti trattati dagli agenti di via Coghetti, per la maggior parte provenienti dal centro città (986 segnalazioni, una media di tre al giorno).

Il 2019 è stato anche l’anno in cui il Comune di Bergamo ha pubblicato il bando per l’assegnazione di un contributo per investimenti in materia di sicurezza per le attività commerciali. Complessivamente sono stati erogati 115mila euro a 43 commercianti, che hanno ottenuto finanziamento per migliorare la sicurezza dei negozi.

Infine, proseguono i controlli alle attività commerciali svolti con la Direzione Territoriale del Lavoro ed è confermato il trend di decrescita delle violazioni anche per quanto riguarda i regolamenti comunali: a un aumento dei controlli di polizia commerciale, ambientale e per il rispetto delle regole sul gioco d’azzardo corrisponde una sostanziale diminuzione delle violazioni accertate (137 controlli e 3 sanzioni emesse per mancata osservanza degli orari stabiliti).

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia