emergenza Covid

Il comitato “Noi Denunceremo” chiede di desecretare il piano di emergenza nazionale

La richiesta è stata inoltrata alla Presidenza del Consiglio, al Ministero della Salute e per conoscenza al Capo dello Stato

Il comitato “Noi Denunceremo” chiede di desecretare il piano di emergenza nazionale
Bergamo, 18 Agosto 2020 ore 17:34

Il comitato “Noi Denunceremo – Verità e giustizia per le vittime di Covid-19” ha chiesto alla Presidenza del Consiglio ed al Ministero della Salute di desecretare il Piano di emergenza nazionale redatto a gennaio. La notizia è stata data da Corriere Bergamo.

La richiesta si basa sulla lettura dei contenuti di un documento redatto dal generale dell’Esercito in pensione Pier Paolo Lunelli e che è stato depositato in Procura. In particolare, il rapporto cita un’intervista apparsa lo scorso 21 aprile sul Corriere della Sera di Monica Guerzoni al direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero, Andrea Urbani. Nell’articolo si dice che a gennaio era stato steso un Piano che ipotizzerebbe scenari da 600 mila morti in Italia.

«Ci chiediamo quale fosse l’esigenza di redigere un nuovo piano di emergenza se non a dimostrazione dell’inaffidabilità di quelli precedenti — ha dichiarato Stefano Fusco, portavoce del comitato a Corriere Bergamo —  o della vera e propria mancanza di un piano operativo di emergenza che fosse attendibile e testato. Vorremmo, inoltre sapere, su quali scenari ipotetici si era abbozzata l’idea catastrofica di 600mila morti». La richiesta del comitato è stata inoltrata per conoscenza anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia