L'assassinio

Il corpo di un ventenne trovato nel naviglio a Calcio, si tratta di omicidio

Il corpo di un ventenne trovato nel naviglio a Calcio, si tratta di omicidio
17 Gennaio 2020 ore 11:09

Il cadavere di un uomo è stato trovato questa mattina, venerdì 17, all’alba, in centro a Calcio, nei pressi della strettoia di viale Papa Giovanni XXIII. Il corpo era incastrato sotto il ponte sul naviglio. Stando alle prime informazioni si tratterebbe di Erjon Morina, ventenne di origini kosovare residente in paese.

L’allarme è scattato tra le 6 e le 7, nei pressi del corso d’acqua che attraversa il paese da nord a sud e che in quel punto, sul viale principale del paese, è scavalcato da un ponte. Sul posto, allertati da passanti, sono subito arrivati i soccorsi: un’autoambulanza e un’automedica, ma per l’uomo non c’era già più nulla da fare. Con loro i carabinieri, per i rilievi di rito. Sul posto è giunto anche il magistrato di turno.

Le operazioni di recupero del cadavere

Ben presto è stato chiaro che si tratta di un omicidio. Sul marciapiede che costeggia il naviglio, infatti, sono state trovate evidenti tracce di sangue. Queste partono dal al civico 129 di viale Papa Giovanni e arrivano proprio sul muretto che costeggia il corso d’acqua.

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, pare che Morina abbia avuto un litigio con un altro uomo in un bar del paese alle 2 di notte. La discussione si è prolungata anche all’esterno del locale e sarebbe degenerata, con l’altro uomo che a un certo punto avrebbe colpito il ventenne alla testa e alla schiena con un oggetto appuntito, si immagina un collo di bottiglia rotta. Inizialmente si era diffusa la notizia che il presunto assassino fosse stato fermato, ma al riguardo non si hanno ulteriori notizie.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia