a grumello del piano

Spettacoli fermi, il Teatro Caverna “protesta” donando pacchi alimentari a chi ne ha bisogno

Fino a Natale, ogni venerdì, nel parco davanti il teatro, gli artisti della compagnia teatrale distribuiranno pacchi alimentari e leggeranno una poesia alle famiglie

Spettacoli fermi, il Teatro Caverna “protesta” donando pacchi alimentari a chi ne ha bisogno
Bergamo, 30 Ottobre 2020 ore 11:57

Non soltanto bar e ristoranti. Ad affondare, Dpcm dopo Dpcm, è anche il settore culturale e dello spettacolo: cinema e teatri chiusi; attori, musicisti, tecnici del suono, delle luci e maestranze bloccati. Ma c’è anche chi, pur duramente colpito dalle nuove limitazioni fissate dal Governo, ha scelto di trasformare questa seconda ondata dell’epidemia in un’occasione per sostenere le persone in difficoltà economica. È il caso della compagnia Teatro Caverna di Grumello al Piano.

Gli artisti hanno infatti organizzato una protesta silenziosa e, al contempo, un’iniziativa solidale per i residenti del quartiere: fino a Natale, ogni venerdì, alle 14 nel parco davanti il teatro distribuiranno pacchi alimentari e leggeranno una poesia alle famiglie «per dichiarare che l’arte è un patrimonio di tutti, per condividerlo con tutti e per non dimenticarci che siamo in una crisi, sanitaria, economica ed ecologia planetaria che tocca soprattutto i più deboli».

Ad oggi hanno predisposto 18 pacchi, contenenti ciascuno 10 prodotti, per un valore complessivo di ciascuna confezione di circa 10 euro. Al loro interno pasta, riso, biscotti, crackers, olio, latte, passata di pomodoro, succhi di frutta e sale. «In tanti avete scritto per dirci che volete aiutare e sostenere l’iniziativa – si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook del Teatro Caverna -. Stiamo cercando di attrezzarci, siamo un piccolo ente teatrale e stiamo capendo come fare. Di sicuro vi terremo aggiornati: se volete donare, portare pacchi o aiutarci come volontari, scriveteci qui o in privato».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia