Snellire le pratiche

Il medico legale non arriva e i morti restano nelle case per giorni

Il medico legale non arriva e i morti restano nelle case per giorni
21 Marzo 2020 ore 17:39

Tanti anziani muoiono nelle case, perlomeno restano accanto ai propri cari fino all’ultimo, ed è una consolazione. Soltanto che poi subentra un altro problema: in diversi casi, il medico di famiglia accerta il decesso, ma poi bisogna aspettare il medico legale poiché senza il suo certificato il responsabile delle pompe funebri non può portare via la bara. Nelle ultime settimane questa attesa si è fatta sempre più lunga e per le famiglie è un ulteriore strazio.

Le situazioni di questo tipo si stanno moltiplicando e anche gli addetti delle pompe funebri si trovano ad affrontare pure questo problema, come se non bastassero le altre difficoltà.

Viene da chiedersi: il prefetto o l’autorità competente non potrebbe, in una situazione di emergenza come questa, permettere di snellire le pratiche in questione?

Dai una mano a
Sono ormai settimane che i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano senza sosta per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio.
Tutto questo gratuitamente, senza chiedere nulla in cambio.
Viviamo di pubblicità. Una risorsa che è venuta a mancare nelle ultime settimane a causa delle conseguenze dell'emergenza CoronaVirus.
Per questo ci rivolgiamo a te. Ti chiediamo di sostenere il tuo quotidiano online con un contributo volontario.
Ci aiuterà a superare questo momento, continuando a informarti.
Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia