da bergamo a lisbona

Il pellegrinaggio in bici di Gianmaria Cerea per ricordare le vittime del Covid

Un viaggio in 12 tappe per un totale di 2.400 chilometri. Il sindaco di Canonica d'Adda arriverà a Lisbona il 12 agosto, in occasione (coincidenza) del match di Champions Atalanta - Paris St. Germain

Il pellegrinaggio in bici di Gianmaria Cerea per ricordare le vittime del Covid
29 Luglio 2020 ore 10:42

Un pellegrinaggio solitario in bicicletta, da Bergamo a Lisbona, per ricordare le migliaia di bergamaschi vittime del Covid-19 e ringraziare gli infermieri, i medici, i volontari e gli amministratori pubblici impegnati durante il drammatico periodo della pandemia.

E’ l’impresa che si appresta a compiere Gianmaria Cerea, sindaco di Canonica d’Adda, che alle 9 di giovedì 30 agosto partirà da Piazza Vecchia alla volta di un viaggio lungo 2.400 chilometri, suddivisi in 12 tappe della lunghezza media di circa 200 chilometri.

Da Città Alta si dirigerà in via Tasso, per un breve saluto al presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli e a un delegato del sindaco Giorgio Gori; quindi sarà la volta del Santuario di Caravaggio, dove effettuerà una breve sosta per incontrare Fabio Ferla, sindaco di Calvenzano, in rappresentanza dei 18 Comuni dell’Ambito Distrettuale di Treviglio e di Risorsa Sociale della Gera d’Adda. Dopo una breve sosta al Municipio di Canonica d’Adda, Gianmaria Cerea si dirigerà alla volta di Torino, sede di arrivo della prima tappa.

Il ciclo pellegrinaggio toccherà nei giorni successivi Lourdes, Santiago di Compostela, Fatima. Infine, il 12 agosto, l’arrivo a Lisbona dove, coincidenza non voluta, quel giorno si disputerà proprio il match di Champions League Atalanta – Paris St. Germain.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia