Un po' di ottimismo

Il report del sindaco di Albino alla cittadinanza: «Le misure stanno funzionando»

Fabio Terzi, su Facebook, ha aggiornato la sua cittadinanza dopo il rapporto dell'Ats ai primi cittadini del territorio: «La Bassa Val Seriana si conferma una delle aree più sotto controllo registrando la cifra contenuta di soli 69 nuovi casi postivi ogni 100.000 abitanti»

Il report del sindaco di Albino alla cittadinanza: «Le misure stanno funzionando»
Cronaca Val Seriana, 24 Novembre 2020 ore 17:07

di Fabio Gualandris

Oggi, martedì 24 novembre, si è rinnovato l’ormai consueto appuntamento settimanale con il comunicato del sindaco di Albino, Fabio Terzi, volto ad aggiornare la cittadinanza sugli sviluppi dell’emergenza sanitaria.

Il primo cittadino scrive: «I vari media stanno pubblicando ormai da tempo i dati epidemiologici relativi alla seconda ondata del Covid-19 nella Provincia di Bergamo. Dal periodico confronto che noi Sindaci abbiamo con Ats Bergamo e il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci emerge un quadro che corrisponde a quello descritto dalla carta stampata e dai social. La nostra Provincia continua a presentare numeri decisamente contenuti rispetto alle altre province lombarde, anzi si registra un visibile rallentamento della curva dei contagi, confermando ancora una volta l’efficacia delle misure di contenimento fino ad ora adottate».

Dall’analisi dei dati sottolinea: «Al momento nella bergamasca si registrano poco meno di 3.800 casi positivi, con una maggiore concentrazione nei comuni della bassa dove però la curva epidemiologica ha dimostrato un certo rallentamento. La Bassa Val Seriana si conferma una delle aree più sotto controllo registrando la cifra contenuta di soli 69 nuovi casi postivi ogni 100.000 abitanti».

Il sindaco sposta quindi l’attenzione sul territorio albinese: «Ad Albino, alla fine della terza settimana di novembre, il numero complessivo dei casi positivi era di 19, ovvero 5 in meno rispetto alla seconda settimana. Questo vuol dire che il numero dei nuovi casi positivi è stato inferiore rispetto al numero di chi è guarito o si è negativizzato. Numeri davvero ben lontani da quelli che hanno caratterizzato il tragico mese di marzo, numeri che ci fanno ben sperare e guardare con fiducia e sicurezza al futuro immediato».

«Ringraziando ancora tutti voi miei concittadini – conclude il sindaco – per il senso di responsabilità e lo spirito civico che state confermando anche durante questa seconda ondata, vi invito ad avere ancora un po’ di pazienza e a continuare a tenere alta la guardia rispettando le norme e le buone pratiche anti Covid che da tempo ormai ben conosciamo tutti».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità