nella casa di papa giovanni

Il vescovo a Sotto il Monte per invocare protezione

Il vescovo a Sotto il Monte per invocare protezione
17 Marzo 2020 ore 08:00

Questo pomeriggio, martedì 17 marzo, alle 17,30, il vescovo di Bergamo, Francesco Beschi, unirà in preghiera l’intera diocesi. Lo farà a Sotto il Monte, nella casa natale del santo papa Giovanni XXIII. Il Vescovo Francesco invita tutti alla preghiera, in questo momento delicato per la terra bergamasca, «per accompagnare gli ammalati, per consolare coloro che soffrono, per sostenere gli operatori sanitari e coloro che stanno operando per il bene comune in diverso modo, per donare forza a tutti e a ciascuno. L’invocare Papa Giovanni XXIII – è la riflessione del vescovo – fa subito pensare al mondo della sofferenza e degli operatori sanitari, avendo la nostra città dedicato a lui il nuovo ospedale che in questi giorni è al centro delle cronache, insieme agli altri presidi della nostra terra. Allo stesso tempo, però, come non pensare alla sua carezza, nel discorso alla luna, la sera dell’apertura del Concilio Vaticano II: “Cari figlioli, sento le vostre voci. Tornando a casa, troverete i bambini. Date loro una carezza e dite: Questa è la carezza del Papa. Troverete forse qualche lacrima da asciugare. Abbiate per chi soffre una parola di conforto. Sappiano gli afflitti che il Papa è con i suoi figli specie nelle ore della mestizia e dell’amarezza». La preghiera la si potrà seguire in diretta sul canale di BergamoTv.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia