Consulente tecnico

Crisanti in aiuto della Procura: «Se avessimo fatto come ad Alzano sarebbe stata una strage»

Il professore è arrivato a Bergamo per valutare l’incarico di perito nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione dell'emergenza Coronavirus in provincia

Crisanti in aiuto della Procura: «Se avessimo fatto come ad Alzano sarebbe stata una strage»
Bergamo, 22 Giugno 2020 ore 12:59

Il professor Andrea Crisanti, virologo e direttore del laboratorio di Microbiologia e Virologia dell’Università di Padova, è arrivato a Bergamo intorno a mezzogiorno di oggi (22 giugno) per valutare l’incarico di consulente tecnico della Procura nell’ambito dell’inchiesta sugli effetti del Coronavirus nella nostra provincia. «Sono qui per confrontarmi – ha dichiarato Crisanti -. Spero di fare qualcosa, non so se sarò in grado. Se all’ospedale di Schiavonia (che fu chiuso, ndr) avessimo fatto come ad Alzano, sarebbe stata una strage».

«Cercherò di rispondere in merito a quattro quesiti riguardanti la gestione dell’ospedale di Alzano Lombardo e la zona rossa – ha aggiunto -. Ho chiesto di poter lavorare insieme ad altri esperti di statistica e di modelli matematici. Mi sono preso 3 mesi di tempo per consegnare i risultati».

I magistrati hanno aperto diversi fascicoli di indagine riguardanti sia la mancata istituzione della zona rossa in Val Seriana, sia la gestione del pronto soccorso dell’ospedale di Alzano Lombardo, chiuso e riaperto dopo circa tre ore dopo la scoperta del primo paziente positivo al Covid-19 (il 23 febbraio scorso). Proprio allo scopo di accertare eventuali negligenze, o individuare l’esistenza di un eventuale nesso di causalità tra le decisioni prese dalle autorità e la virulenza del contagio, la Procura avrebbe chiesto un supporto scientifico.

Il professor Andrea Crisanti è stato anche l’uomo a cui si era affidato Luca Zaia, governatore del Veneto, nelle prime fasi dell’emergenza sanitaria e che aveva avviato una campagna di tamponi di massa, trasgredendo alle regole e alle linee guida, che ha permesso di contenere con efficacia il diffondersi dei contagi nella regione.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia