la vicenda

In trasferta a Pistoia si finge parte delle forze dell’ordine: denunciato 19enne bergamasco

Il ragazzo è stato fermato dai carabinieri e, al momento, non si conoscono né le ragioni del gesto né il motivo della presenza in città

In trasferta a Pistoia si finge parte delle forze dell’ordine: denunciato 19enne bergamasco
04 Settembre 2020 ore 14:51

Si era equipaggiato di tutto punto per fingersi un poliziotto: lampeggiante blu, pistola giocattolo del tutto simile a quelle in uso alle forze dell’ordine, una scatola di proiettili a salve, manette e manganello estensibile perfettamente funzionante. Le ragioni di questo gesto, però, non sono date a sapersi. Protagonista della singolare vicenda, riportata dai colleghi di PrimaPistoia, un 19enne bergamasco, che è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri del Norm di Pistoia per possesso di segni distintivi contraffatti e porto di armi e oggetti atti a offendere.

L’episodio risale alla tarda mattinata di ieri, giovedì 3 settembre. I militari si sono messi alla ricerca del giovane dopo aver ricevuto alcune segnalazioni da parte dei residenti in merito alla presenza nella zona di un’autovettura con a bordo due persone, un uomo e una donna, che si aggirava senza apparente motivo tra le vie del centro storico.

I carabinieri hanno quindi intercettato l’autovettura, che era stata nel frattempo parcheggiata, notando sul cruscotto un lampeggiante blu, del tutto simile a quello utilizzato dalle forze dell’ordine. Il veicolo però non era della Polizia e, per questa ragione, i militari si sono messi sulle tracce del proprietario. Inoltre, nel corso della perquisizione effettuata nell’abitacolo, i carabinieri hanno trovato e sequestrato tutto il materiale utilizzato dal 19enne bergamasco per camuffarsi. La vicenda è stata posta all’attenzione della Procura della Repubblica di Pistoia e sono tutt’ora in corso accertamenti per risalire ai motivi della presenza del giovane in città.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia