Cronaca
Inutile ogni soccorso

Tragedia sul lavoro a Pagazzano, 46enne muore schiacciato in un cantiere

È successo intorno alle 10 in via Canova. La vittima è Maurizio Gritti, che risiedeva a Calcinate con la moglie e due figli (avrebbe compiuto 47 anni tra due giorni, l’8 di maggio)

Tragedia sul lavoro a Pagazzano, 46enne muore schiacciato in un cantiere
Cronaca 06 Maggio 2021 ore 11:10

Infortunio sul lavoro a Pagazzano, 46enne muore schiacciato sul cantiere, come riporta PrimaTreviglio. È successo alle 10 di questa mattina, 6 maggio 2021, in largo Antonio Canova a Pagazzano.

Infortunio mortale sul lavoro

Gravissimo infortunio sul lavoro questa mattina a Pagazzano. Un 46enne, Maurizio Gritti, che risiedeva a Calcinate con la moglie e due figli (avrebbe compiuto 47 anni tra due giorni, l’8 di maggio; il corpo è stato composto nella camera mortuaria dell’ospedale Papa Giovanni di Bergamo), è rimasto schiacciato da una bocca di lupo in cemento armato che stava posizionando all’interno del cantiere. Sul posto è giunta un’ambulanza della Croce rossa di Treviglio e un’automedica in codice rosso, insieme ai carabinieri, ai Vigili del fuoco e ai tecnici di Ats Bergamo. Inutile ogni tentativo di soccorrere la persona rimasta coinvolta nell’incidente.

4 foto Sfoglia la gallery

Secondo una prima ricostruzione la vittima, un 46enne, è rimasto schiacciato da un carico caduto dall’alto. Troppo gravi le ferite riportate. Ai soccorritori non è rimasto altro da fare che constatarne il decesso.