A Treviglio

Intascava la pensione della mamma, ma non pagava la retta dell'Rsa. Pignorata la casa

Le spese per il ricovero venivano addebitate al Comune. Nove anni fa l'avvio della vertenza, ora l'Amministrazione ha incassato i 50 mila euro dovuti

Intascava la pensione della mamma, ma non pagava la retta dell'Rsa. Pignorata la casa
Cronaca 20 Agosto 2021 ore 13:26

Intascava la pensione della madre, ma non pagava la retta mensile della casa di riposo “Anni Sereni”. I costi del ricovero dell’anziana, tenuta all’oscuro di quanto stesse accadendo, quindi, per via della convenzione in vigore, venivano addebitati al Comune di Treviglio che però, al termine di una lunga vertenza giudiziaria, ha recuperato gran parte delle somme non versate.

«Nelle scorse settimane il tribunale di Bergamo ha ripartito l’importo incassato dalla vendita all’asta dell’immobile assegnando al Comune di Treviglio la relativa quota di competenza, di circa 50 mila euro», ha fatto sapere il sindaco Juri Imeri. L’Amministrazione comunale trevigliese ha così deciso di intraprendere l’iter burocratico per recuperare il credito maturato nei confronti del figlio inadempiente rivolgendosi nove anni fa, nel 2012, all’avvocatura civica.

Dai controlli effettuati è emerso che la situazione patrimoniale del nucleo famigliare non era di quelle particolarmente disagiate. L’uomo era proprietario di un appartamento, cui si è aggiunta la casa della madre avuta in eredità nel momento in cui l’anziana è deceduta. Di conseguenza uno degli immobili è stato pignorato, messo all’asta e, grazie alla vendita e alla sentenza del tribunale, il Comune ha potuto ottenere la somma dovuta.