School Sport Team

La Bike Division corre gare virtuali, ma le pedalate sono vere. Come il bene che fanno

I ragazzi del gruppo partecipano a sfide grazie alla funzione MeetUp dell’applicazione Zwift, e sudano sulle loro cyclette. Raccolti fondi per un rilevatore gas Ppm utile per la sanificazione delle ambulanze a Dalmine

La Bike Division corre gare virtuali, ma le pedalate sono vere. Come il bene che fanno
Dalmine, 24 Aprile 2020 ore 16:18

di Onofrio Zirafi

Pedalare che passione, soprattutto per una buona causa. Nemmeno l’isolamento forzato da Covid-19 ha infatti fermato i ragazzi della “Bike Division” dell’associazione School Sport Team, impegnati a sudare per davvero seppur in gare virtuali, e in grado di donare un importante strumento tecnico alla causa della sanificazione. Ne parliamo con Patrick Lardo, segretario dell’ente nonché Consigliere allo Sport del Comune di Dalmine: «In questi giorni l’area feste comunale sta operando a pieno regime come base operativa per sanificare le ambulanze e i mezzi delle forze dell’ordine attive nei comuni dell’ambito di Dalmine. Nel portare il mio saluto agli operatori della Croce Rossa di Dalmine ho chiesto loro se avessero particolari necessità in termini di strumentazione mancante. Da qui ho raccolto l’esigenza di acquistare un rilevatore di gas Ppm, in grado di rilevare la concentrazione di ozono3 nelle macchine da far sanificare. Mi è quindi venuta l’idea di convogliare dei fondi verso questo obbiettivo attraverso alla mia associazione sportiva, coinvolgendo in particolare il nostro gruppo di ciclisti amatoriali, solitamente impegnati su strada in varie competizioni. Ebbene la cifra necessaria è stata prontamente raggiunta, anche grazie ad alcune donazioni private, e il particolare strumento è già in consegna a coloro che ne hanno bisogno».

A parlarci dei dettagli tecnici dell’iniziativa è Federico Bassis, uno dei membri di questo team sulle due ruote: «In questo periodo di inibizione degli spostamenti (e quindi degli allenamenti all’aperto) utilizziamo la funzione MeetUp dell’applicazione Zwift, ovviamente collegata alle nostre cyclette: su questa piattaforma è possibile gareggiare con il proprio “avatar” agli eventi (sia gare che allenamenti) proposti nell’arco delle 24 ore. In particolare per raggiungere questo target benefico ci siamo iscritti in gruppo a tre eventi della piattaforma (più precisamente il mondiale dello Yorkshire del 15 aprile, quello di Innsbruck del 17 ed infine quello di Richmond del 19), tre gare sicuramente probanti a poche ore di distanza l’una dall’altra. Tra di noi abbiamo quindi gestito una raccolta fondi tramite PayPal, e ognuno ha donato a sua discrezione, partendo da una base di 5 euro».

L’articolo completo e altre notizie su Dalmine alle pagine 32 e 33 del numero di PrimaBergamo in edicola fino al 30 aprile, oppure sull’edizione digitale QUI.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia