Cronaca
l'anniversario

La Cisl, dopo 70 anni, chiamata a una nuova sfida: il post Coronavirus

Il segretario provinciale bergamasco Francesco Corna ricorda la fondazione avvenuta a Roma il 30 aprile 1950.

Cronaca Bergamo, 01 Maggio 2020 ore 09:02

Oggi, venerdì 1° maggio 2020, la Cisl Bergamo festeggia i 70 anni della sua costituzione isolata dal distanziamento dell'emergenza sanitaria. Francesco Corna, segretario generale Cisl Bergamo, sintetizza lo stato d’animo di tutto il sindacato di via Carnovali: «Sono passati settant’anni dal discorso di Giulio Pastore al Teatro Adriano a Roma il 30 aprile 1950, il giorno della fondazione della Cisl, un avvenimento che ha segnato il percorso del movimento sindacale e le relazioni industriali nel nostro Paese. Oggi celebriamo questo nostro anniversario in un momento grave e difficile, alla vigilia di un Primo Maggio che, nonostante l’assenza di cortei e manifestazioni di piazza, sarà un segnale di forte unità, di solidarietà e di speranza per tutto il mondo del lavoro».

«La Cisl a Bergamo - continua Corna - ha segnato profondamente la storia e il tessuto economico, sociale e politico di questo territorio: ha saputo fornire risposte a problemi, trovare soluzioni che proteggessero il tenore di vita delle persone e aiutassero a crescere il livello delle industrie e dell’imprenditoria in genere; ha fatto crescere e regalato al sindacalismo italiano figure di assoluto valore e spicco. E adesso, speriamo il prima possibile, sarà decisiva in questa nuova “ricostruzione” del Paese: bisognerà siglare accordi innovativi con le aziende per cambiare radicalmente il modo di produrre, riorganizzare il lavoro e gli orari, diffondere lo smart working, utilizzare le nuove tecnologie in tutti i settori per salvaguardare la salute delle persone, senza danneggiare la qualità e la produttività. Noi  ci saremo, come ci siamo da 70 anni».