Il fine settimana del vivaio nerazzurro

La Primavera pesca bomber Piccoli L’Under 15 non riesce più a vincere

La Primavera pesca bomber Piccoli L’Under 15 non riesce più a vincere
Cronaca 22 Ottobre 2018 ore 13:03
Foto in apertura: Roberto Piccoli, attaccante della Primavera (foto Atalanta.it)

 

Grandissimo weekend vissuto dalle truppe atalantine impegnate nelle attività agonistiche, capaci di collezionare sette vittorie e una sola sconfitta tra sabato e domenica. Ad aprire il programma di sabato 20 ottobre è stata la Primavera, di scena a Cagliari nella quinta giornata del campionato. Gli uomini di Brambilla, come previsto alla vigilia, non hanno avuto vita facile riuscendo a imporsi solo nella ripresa, a poco meno di un quarto d’ora dal fischio finale. 2-0 importantissimo maturato sul campo comunale Raccis di Mandas e firmato da una doppietta del bomber bergamasco Piccoli. Il match prende il via con la Dea pericolosissima su un corner battuto dalla sinistra: Okoli sfrutta il fisico per saltare più in alto di tutti e piazzare la sfera a fil di palo, ma trova la deviazione provvidenziale in tuffo di Daga. All’8′ Peli si libera per il cross preciso per Cambiaghi, che colpisce il palo. Anche Nivokazi prova a rendersi pericoloso, senza però riuscire a mettere in difficoltà l’estremo difensore avversario. Alla mezzora, Marongiu raccoglie il pallone su un intervento sbagliato degli orobici e, a tu per tu con Carnesecchi, colpisce il palo esterno. Nella ripresa, entrambe le squadre sono pericolose in avanti; al 62′ Contini fa la sponda di petto per Gagliano, che scarica un mancino incrociato sul secondo palo deviato a lato di poco dalla difesa nerazzurra. Gli ingressi di Piccoli e Traore danno una spinta in più alla capolista, che al 78′ trova il meritato vantaggio: Peli va in percussione sulla fascia guadagnando il fondo, pallone servito in mezzo per Traore che lascia a Piccoli, girata e palla in rete. A cinque dalla fine, Traore si mette in proprio e dal limite fa partire un bolide di sinistro sotto la traversa deviato in corner da Daga; sugli sviluppi del calcio d’angolo, Piccoli stacca altissimo e colpisce la traversa. È solo il preludio al raddoppio atalantino che arriva allo scadere, quando l’impeccabile numero uno rossoblù commette un’ingenuità facendosi strappare il pallone dal solito Piccoli e regalando alla Dea il definitivo 0-2. Impressionante la fame dimostrata dal subentrato attaccante bergamasco, che rispecchia la voglia dei nerazzurri di proseguire il cammino a punteggio pieno in vetta alla classifica.

 

 

Grande vittoria della Berretti nel derby contro l’Albinoleffe valevole per il primato del Girone B. L’Under 18 ottiene meritatamente il successo per 2-0 nello scontro diretto con i seriani e continua la marcia al comando del proprio raggruppamento, alla pari con la Giana Erminio. La terza marcatura stagionale di Mehic e il secondo centro del polacco Kobacki regolano una Celeste che ha duellato ad armi pari in una gara piacevole ed equilibrata. Dopo tre giornate di campionato, i ragazzi di Lorenzi si trovano a nove punti e dopo aver affrontato tre dirette concorrenti nella lotta alle prime posizioni come Renate, Pro Piacenza e Albinoleffe si candidano come una delle squadre favorite per la vittoria nel girone. Per lo scudetto, invece, l’Atalanta dovrà vedersela contro Inter, che ha però iniziato male la stagione centrando solo due pareggi e una sconfitta, Sassuolo a quota sette punti nel gruppo B e Torino a punteggio pieno nel C. Pirotecnico il successo ottenuto domenica dall’Under 16 ai danni del Cittadella. Il sonoro 8-1 rifilato ai veneti è il segnale della netta differenza tecnica tra due formazioni che hanno chiaramente obiettivi diversi di classifica. In grande spolvero il rapace d’area di rigore Rosa, che grazie al poker messo a segno nell’ultima sfida e alla doppietta realizzata nel derby contro il Brescia è schizzato in cima alla lista dei capocannonieri del girone. Hanno contribuito alla conquista dei tre punti, con una rete, anche De Nipoti, Dervishi, Pagani e Lozza, per una vittoria che mancava dalla prima giornata di campionato. Zanchi ritrova così la sua Atalanta.

 

[L’Under 17 femminile. Foto Atalanta.it]

 

Rovinosa la caduta dell’Under 15 ai piedi di un Cittadella più voglioso e organizzato. I granata hanno affrontato il match con la consapevolezza della superiorità tecnica avversaria e aspettato il momento giusto per pungere. La manovra troppo lenta dei nerazzurri, che comunque ha creato apprensione alla retroguardia dei padovani, ha condannato gli orobici a una pesante sconfitta. Lo 0-2 maturato al Bortolotti di Zingonia fa sprofondare la Dea al nono posto. Toccherà ora al tecnico Di Cintio ricaricare psicologicamente una formazione di qualità che merita ben altra classifica. Soddisfazioni anche per Under 14 e Under 13, che vincono rispettivamente 2-0 e 3-0 sul campo della Cremonese. Tra i 2005, in gol Orlandi e Vavassori, mentre nei 2006 hanno segnato Mencaraglia, Piantoni e Ragnoli. Si aggiudica il derby con il Brescia l’U17 femminile, vittoriosa 2-1 con i sigilli di Galli e Baruffaldi. Dilaga l’U15 femminile, schiantando 8-1 la Riozzese grazie alla cinquina realizzata da Filipponio e ai centri di Zanini, Galdini e Noris.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli