Tutti gli appuntamenti del vivaio

La Primavera punta alla rivincita contro i rossoneri (bestia nera)

La Primavera punta alla rivincita contro i rossoneri (bestia nera)
24 Febbraio 2018 ore 12:24
[Foto in apertura di Atalanta.it]

 

Fine settimana lontano dalle mura amiche per la maggior parte delle formazioni del settore giovanile orobico, alcune delle quali affronteranno delle trasferte impegnative per scendere in campo nei rispettivi campionati.

La Primavera non giocherà come consuetudine sabato pomeriggio oppure domenica mattina, ma si troverà di fronte al Milan, una delle squadre che ha fatto soffrire maggiormente l’Under 19 eliminandola dalla Coppa Italia, lunedì 26 febbraio. Alle ore 14.30 sul prato del centro sportivo di Solbiate Arno i ragazzi di Brambilla proveranno a conquistare la prima vittoria in stagione contro i rossoneri. Il bilancio dei precedenti della stagione tra le due squadre parla di due sconfitte e un pareggio in favore dei diavoli. Non certo risultati all’altezza dei giovani nerazzurri, se pensiamo che l’Atalanta ha dimostrato di essere una delle migliori formazioni a livello giovanile. Per questo motivo l’obiettivo è quello di affrontare il match con lo spirito di chi non vuole rallentare nuovamente la corsa, di chi metterà in campo il duecento per cento per mantenere il primo posto e di chi vuole togliersi lo sfizio di rifilare una sconfitta al gruppo ereditato da Lupi, subentrato a Gennaro Gattuso che sta facendo grandi cose sulla panchina della prima squadra milanista. Ci sono tutti i presupposti per godersi uno spettacolo entusiasmante tra due formazioni di grande livello, in lotta per le zone alte della graduatoria. Stiamo entrando nella fase cruciale della competizione e ogni sfida diventa fondamentale per gli equilibri di un campionato che racchiude le prime nove squadre in dieci punti.

 

[Stefano Lorenzi, allenatore della Berretti. Foto Atalanta.it]

 

Oggi pomeriggio alle ore 14.30 (sabato 24), la Berretti prima in classifica si confronterà con la terza forza del Girone B, la FeralpiSalò. Le due compagini sono distanti solo due punti e i leoni del Garda stanno facendo un cammino impressionante, arrivando a giocarsela alla pari contro formazioni di Serie A come Inter e Atalanta appunto. All’andata i gardesani guidata da una vecchia conoscenza del calcio orobico come Damiano Zenoni, sono arrivati a Zingonia prendendo in mano le redini della partita e schiantando i padroni di casa con un pirotecnico 5-3. La rivincita di questo weekend sarà un ottimo banco di prova per misurare, a distanza di quattro mesi, a che punto è arrivato il processo di crescita dei ragazzi di Stefano Lorenzi. L’Under 17 si trasferirà invece nella Capitale per giocare contro la Lazio. I biancocelesti sono relegati nelle zone basse della graduatoria ma arrivano dalla vittoria casalinga per due reti a zero ai danni dell’Udinese. I calciatori bergamaschi hanno ritrovato il successo la scorsa giornata sulla Spal e vogliono riprendere a correre veloci per seminare le dirette inseguitrici, che si sono avvicinate minacciosamente.

 

[Panada dell’Under 16. Foto Atalanta.it]

 

I calciatori classe 2002 e 2003 viaggeranno insieme alla volta della Sardegna per giocare sabato alle ore 15 contro il Cagliari. Per l’Under 16 si tratta di una partita importantissima, molto complicata sulla carta ma un’eventuale vittoria permetterebbe a Panada e compagni di allungare a sette punti il vantaggio sui rossoblu. Il confronto di ottobre con il gruppo di David Suazo aveva messo in luce un grande primo tempo degli ospiti, concluso con il punteggio di 0-2, mentre nella ripresa gli orobici erano riusciti a rimettere in piedi le sorti del match centrando la rimonta. Al ritorno la squadra di Zanchi dovrà farsi trovare pronta per affrontare un ottimo Cagliari che ha tra le sue fila il secondo capocannoniere del campionato Massimiliano Manca, autore di undici gol in 17 presenze fin qui. Stesso discorso per l’Under 15 atalantini, protagonisti della vittoria di mercoledì contro il Chievo Verona. Nel recupero della quinta giornata di ritorno, i giovani di Andrea Di Cintio si sono imposti 2-1 con più difficoltà del previsto. Dopo aver sbloccato il match grazie alla rete del centravanti Rosa, sempre più leader indiscusso della classifica marcatori, i padroni di casa si sono fatti raggiungere per colpa di un errore del portiere nerazzurro che ha regalato il gol agli avversari. Nella ripresa gli ingressi di alcuni giocatori importanti come De Nipoti e Olivieri hanno permesso all’Under 15 di guadagnare un calcio di rigore, piazzato alle spalle dell’estremo difensore clivense da Zuccon. Come ammesso dallo stesso tecnico ai margini della gara, gli orobici non hanno giocato un buon calcio a causa di alcuni malanni stagionali che nell’ultimo periodo hanno colpito i ragazzi e affronteranno un’avversaria molto temibile.

A Zingonia scendono in campo anche i Giovanissimi di Paolo Giordani in un confronto molto ostico contro il Renate. Sugli scudi il bomber bergamasco Truosolo e la punta di diamante delle pantere Bariselli, che infiammeranno lo scontro diretto per il terzo posto. Alle 11.30 l’imperdibile testa a testa tra Atalanta-Inter per assegnare la vetta momentanea della categoria Under 13.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia