Dal 15 al 21 aprile

La settimana della Polizia locale a Bergamo, tra macchine zigzaganti e multe ai tifosi

Oltre a due automobilisti, anche un ciclista aveva alzato troppo il gomito. Sanzioni in occasione dei match dell'Atalanta e controlli al Luna Park

La settimana della Polizia locale a Bergamo, tra macchine zigzaganti e multe ai tifosi
Pubblicato:
Aggiornato:

Se ne andava in giro zigzagando per la città dopo aver tamponato un altro veicolo sull'autostrada A4: a venire fermata dalla Polizia locale di Bergamo è stata una donna a bordo di un'Audi A3, la scorsa domenica 21 aprile.

Guida fuori controllo, rifiuta l'alcoltest

La conducente non è però stata subito bloccata: prima che gli agenti arrivassero, infatti, aveva fatto in tempo a farsi inseguire dall'altra donna a bordo della macchina urtata, per poi arrestare la sua corsa solo dopo aver urtato un'altra auto ancora, che si trovava in sosta in via Tito Livio. Insomma, non proprio una situazione nella quale si potessero inventare troppe scuse.

Tuttavia, quando i vigili le hanno chiesto di sottoporsi all'alcoltest, non ha voluto farlo e perciò è stata denunciata per rifiuto dell'accertamento dello stato di ebbrezza.

Ubriaco molesto e ciclista alticcio

Non è comunque l'unica persona a essere stata fermata lo scorso fine settimana: il 19 aprile aveva alzato troppo il gomito anche A. A., un 22enne a bordo di un veicolo in viale Vittorio Emanuele, che aveva avuto un comportamento molesto con alcune ragazze fuori da un locale. In seguito all'accaduto, sottoposto alla prova dell'etilometro, ha ricevuto un provvedimento di Daspo urbano.

Agli effetti dell'alcol non sono però avvezzi unicamente alcuni automobilisti, ma anche i ciclisti: in precedenza, il 16 aprile, la Polizia locale ne ha denunciato uno che andava su strada nonostante avesse in corpo, come risultato dal test, valori di oltre due grammi al litro.

Multe allo stadio e controlli

Nella stessa giornata, poi, sono proseguiti i controlli nella zona della stazione, coordinati con Questura e le altre forze dell'ordine: a essere identificati 56 soggetti, con sette accompagnati in via Noli e uno denunciato per violazioni in materia di immigrazione.

Il Comando di via Coghetti è stato inflessibile anche con le macchine dei tifosi, parcheggiate in divieto di sosta vicino al Gewiss Stadium, in occasione delle partite casalinghe dell'Atalanta contro il Verona, per la Serie A, e il Liverpool per l'Europa League. Durante la gara contro l'Hellas sono arrivate 73 sanzioni, dopo le segnalazioni dei residenti, in quella contro i Reds si sono staccate invece 46 multe. Nella settimana tra il 15 e il 21 aprile, infine, 28 agenti sono stati impiegati, per un totale di 42 ore di presidio, nella zona del Luna park per evitare le problematiche legate a baby gang e risse: per il momento, tutto regolare.

Commenti
Francesco Giuseppe

Certo che se il problema principale dei Bergamaschi è chi guida col cellulare, non siamo messi bene. Cosa che peraltro fanno anche ciclisti e pedoni, i quali attraversano senza guardare perchè impegnati a guardare il telefonino.

lele

76 MULTE ZONA STADIO ? SE NE DOVREBBERO DARE ALMENO 10VOLTE TANTO QUANDO CI SONO LE PARTITE...GORI VUOLE L'EUROPA, FORSE DOVRA' INCREMENTARE LA SUA FUTURA PENSIONE CON UN RICCO EMOLUMENTO ! PER LA GUIDA CON I CELLULARI POI , NO COMMENT , SE NE VEDONO AD OGNI MOMENTO ...

Gennaro Gerosa

E che dire del vigile che guidava in Viale Papa Giovanni oggi col cellulare? Non sono riuscito a riprenderlo perché il suo collega aveva capito e mi fissava... Fateci le multe perché siamo cattivi, nè!

Francesco Giuseppe

Tanto fumo, ma niente arrosto. Chiacchiere ma intanto viene derubato un ragazzino in pieno giorno, ecc. Per loro e per il loro capo Zenoni il problema sono i tifosi dell'Atalanta e gli autovelox, non certo la sicurezza. Speriamo che Gori, Zenoni, Gandi e Carnevali la smettano di danneggiare i Bergamaschi. E Gori vuole l'Europa....

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali