Cronaca
Le qualificazioni a Francia 2016

L'Albania e le altre nazionali che ridestano la vecchia Europa

L'Albania e le altre nazionali che ridestano la vecchia Europa
Cronaca 14 Ottobre 2015 ore 15:16

Olanda no, Albania sì. E poi il Galles, l'Irlanda del Nord, l'Islanda. Se ve lo state chiedendo: sì, sarà un grande Euro2016. Ma non è soltanto una questione di squadre. Quello in Francia al via la prossima estate sarà una competizione davvero innovativa, diversa e più avvincente. Eurorevolution. Pure il calcio ha bisogno di una rispolverata ogni tanto.

Per la prima volta, 24 nazionali parteciperanno alla competizione. È stata una qualificazione lunga, quasi estenuante: le nove vincitrici dei gironi, le nove seconde classificate e la migliore terza si sono qualificate direttamente per la fase finale. Le altre otto terze classificate si sfideranno invece negli spareggi per assegnare gli ultimi quattro posti disponibili. Bosnia, Ucraina, Irlanda, Slovenia, Ungheria, Svezia, Norvegia e Danimarca. Domenica 18 ottobre, a Nyon, in Svizzera, si svolgerà il sorteggio. Il sorteggio di Parigi, invece, per decidere i sei gironi finali, si svolgerà il 12 dicembre. Ci sarà anche l'Italia (prima del girone H), e di questi tempi è comunque un traguardo.

Nelle ultime cinque edizioni le squadre ammesse erano 16. Perché l'ampliamento? Il movimento in Europa, come in tutto il mondo, è in crescita. Nazioni che prima non poteva permettersi nemmeno di affacciarsi a competizioni di questo tipo, ora invece hanno formazioni di tutto rispetto. E così sono arrivate le sorprese più incredibili. L'Olanda è la grande esclusa dalla fase finale. L'ultima volta era successo nel 1984. Hanno perso 3-2 in casa anche l'ultimo match del Girone A contro la Repubblica Ceca e hanno chiuso al quarto posto. La Turchia ha battuto 1-0 l'Islanda e si è qualificata come miglior terza. Nel Girone B si sono qualificate Galles e Belgio, la Bosnia si è piazzata terza battendo 3-2 Cipro. Nel Gruppo H (quello dell’Italia) la Croazia, vincendo 1-0 a Malta, si è qualificata come seconda.

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Foto 1 di 4

epa04975234 Albanian fans celebrate the arrival of the Albanian national soccer team in front of the Government building in Tirana, Albania, 12 October 2015. Thousands of Albanians turned out in the capital Tirana to welcome the national football team after it secured the country's first-ever place at a major finals. Albania the previous day secured second spot in Euro 2016 qualifying Group I with a 3-0 win away to Armenia. EPA/FLORION GOGA

??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Foto 2 di 4

epa04975235 Albanian fans celebrate the arrival of the Albanian national soccer team in front of the Government building in Tirana, Albania, 12 October 2015. Thousands of Albanians turned out in the capital Tirana to welcome the national football team after it secured the country's first-ever place at a major finals. Albania the previous day secured second spot in Euro 2016 qualifying Group I with a 3-0 win away to Armenia. EPA/FLORION GOGA

????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Foto 3 di 4

epa04975241 The Albanian national soccer team poses for a picture with Albanian President Bujar Nishani (C) after receiving the Medal of Honour in Tirana, Albania, 12 October 2015. Thousands of Albanians turned out in the capital Tirana to welcome the national football team after it secured the country's first-ever place at a major finals. Albania the previous day secured second spot in Euro 2016 qualifying Group I with a 3-0 win away to Armenia. EPA/FLORION GOGA

?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????
Foto 4 di 4

epa04969482 Albanian fans cheer for their team during the UEFA EURO 2016 qualifying group I soccer match between Albania and Serbia in Elbasan, Albania, 08 October 2015. EPA/ARMANDO BABANI

La grande festa in Albania. Tirana è letteralmente esplosa di gioia dopo vittoria di domenica sera contro l'Armenia per 3-0. Tutti i giornali e le emittenti televisive hanno esordito il giorno seguente con lo stesso titolo: "Kualifikimi hisotik", qualificazione storica. È infatti la prima volta che l'Albania - allenata da Gianni De Biasi - raggiunge un risultato cosí importante nel panorama calcistico. Durante la partita tutta la nazione era incollata agli schermi televisivi nelle case, nei locali, nei ristoranti: il centro della capitale non era mai stato cosí vuoto. Ma appena l'arbitro ha fischiato la fine, un fiume di uomini, donne, ragazzi e bambini con magliette, cappellini e bandiere con l'aquila bifronte si é riversato in Piazza Madre Teresa, la stessa che lo scorso anno a settembre aveva accolto Papa Francesco. Fuochi d'artificio, cortei di auto, musica e fragore: la capitale ha festeggiato tutta la notte e il giorno successivo. La squadra, giunta nel primo pomeriggio di lunedí all'aeroporto di Rinas, é stata accolta dal Premier, Edi Rama, che ha abbracciato e dato il cinque a ciascun giocatore. I nuovi "eroi nazionali" hanno poi raggiunto il centro della capitale. I festeggiamenti hanno coinvolto anche Kosovo e Macedonia, dove l'etnia albanese registra una massiccia presenza. Il successo calcistico rappresenta per il Paese delle Aquile e per tutto il popolo albanese un'ulteriore spinta verso l'integrazione completa nell'Europa.

Tra le grandi sorprese di Francia 2016 c'è anche l'Islanda. Pure qui. Il calcio adesso lo giocano, e tanto. Al punto da arrivare a queste qualificazioni con una squadra piuttosto forte, in grado di mettere a segno un colpo storico. È invece la terza volta che gli Europei vengono ospitati dalla Francia, che nel 2010 riuscì a spuntarla sull'Italia e sulla Turchia. Le gare inizieranno il 10 giugno e termineranno il 10 luglio.

Dopo la fase a gruppi, accederanno agli ottavi di finale le sei vincitrici dei gironi, le sei seconde classificate e le quattro migliori terze. Ecco, gli ottavi di finale: quelli non si giocavano. Introdurli è una questione di adrenalina, aumenta il pepe, dà più senso alla competizione che diventa più europeaicamente-globale. E poi le partite si disputeranno in dieci città: Bordeaux, Lens, Lione, Marsiglia, Lilla, Parigi, Nizza, Saint-Etienne e Tolosa. Allo stadio di Saint-Denis si giocherà la finalissima, le semifinali a Lione e Marsiglia.

 

????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

 

QUALIFICATE:

Francia (nazione ospitante), Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Islanda, Inghilterra, Spagna, Svizzera, Irlanda del Nord, Austria, Portogallo, Italia, Belgio, Galles, Romania, Albania, Russia, Slovacchia, Croazia e Turchia.

SPAREGGI:

Bosnia, Ucraina, Irlanda, Slovenia, Ungheria, Svezia, Norvegia e Danimarca. Le gare di andata si disputeranno il 12, il 13 e il 14 novembre. Il ritorno è in programma il 15, il 16 e il 17 novembre.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter