La risposta del sindaco

Lampioni, cestini e insulti social È polemica a Comun Nuovo

Lampioni, cestini e insulti social È polemica a Comun Nuovo
30 Luglio 2018 ore 09:05

Si dice che un battito d’ali di una farfalla possa scatenare un uragano dall’altra parte del mondo. Così è stato, nel piccolo di un paese, a Comun Nuovo: su una pagina social, infatti, la scorsa settimana alcuni abitanti avevano fatto notare come alcuni lampioni non fossero funzionanti. Tra le risposte, ne sono arrivate alcune il cui contenuto dichiarava che in paese ci sono zone prive di cestini o infestate dalle erbacce, segnalando quindi un altro problema e affermando, di seguito, che il Comune preferisce impiegare i soldi per acquistare tavoli e sedie.

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco, Ivan Moriggi, che ha spiegato come, con una segnalazione sulla pagina comunale, si possa portare il problema a conoscenza dell’amministrazione. «Avendo il verde in appalto – ha continuato il primo cittadino – potremmo includere tali zone». Spiegando poi le scelte dell’amministrazione, Moriggi ha dato ragione al cittadino per quel che riguarda la mancanza di cestini, affermando di dover pianificare la spesa per risolvere il problema. Per il momento, però, il primo cittadino ha spiegato di volersi concentrare, a causa della necessità di una messa in sicurezza, su tavoli e panchine. Ha poi aggiunto che il prossimo intervento sull’arredo urbano riguarderà i giochi presenti nelle aree pubbliche.

L’intervento del sindaco, però, non ha calmato…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 38 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 2 agosto. In versione digitale, qui.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia