Menu
Cerca
la lettera

L'appello al Governo della Val Seriana e di Scalve: «Garantisca la stagione invernale»

Nulla è ancora stato ufficializzato, ma tutto sembra far presagire che le stazioni sciistiche restino chiuse. E gli operatori del territorio sono visibilmente preoccupati

L'appello al Governo della Val Seriana e di Scalve: «Garantisca la stagione invernale»
Cronaca Val Seriana, 25 Novembre 2020 ore 13:41

Non è ancora ufficiale ma, secondo le indiscrezioni trapelate, la linea intrapresa dal Governo prevede che le stazioni sciistiche restino chiuse. Una decisione sulla quale si giocherà certamente il prossimo braccio di ferro tra Esecutivo e Regioni alpine, che nel frattempo hanno già approvato linee guida per la ripartenza in sicurezza degli impianti, e che ha destato grandi preoccupazioni tra gli addetti del settore. In primis nelle comunità montante della Val Seriana e della Val di Scalve che, insieme a Promoserio, hanno lanciato un appello al Governo chiedendo che garantisca la stagione invernale se la situazione sanitaria lo consentirà.

«La stagione invernale nelle valli bergamasche è strettamente legata alle aperture degli impianti ma con ricadute molto più articolate e complesse che coinvolgono diversi operatori della filiera turistica – sottolineano in una lettera -. L’apertura degli impianti in occasione delle festività natalizie rappresenta un momento fondamentale per l’economia delle valli Seriana e di Scalve, così fortemente colpita dalla crisi dei mesi scorsi. Gli enti territoriali e locali, così come gli impiantisti e gli operatori del settore, hanno imparato in questi mesi quanto sia importante garantire un’accoglienza nel pieno rispetto del distanziamento sociale e delle norme esistenti. La volontà non è certo quella di incentivare assembramenti, quanto piuttosto diventare un territorio di riferimento dove praticare attività all’aria aperta tra le Orobie in piena sicurezza e per questo servono direttive chiare e regole ben precise da far rispettare».

Tra le varie iniziative promosse dall’agenzia di sviluppo territoriale per incentivare l’economia locale evitando al contempo assembramenti c’è anche un carnet di sconti a disposizione dei turisti che pernotteranno negli alberghi per almeno 3 notti, acquistabile sulla piattaforma digitale su www.valseriana.eu. «A poco meno di un mese dal Natale – aggiungono - è necessario procedere in tempi stretti e in modo coordinato per permettere agli operatori di organizzarsi al meglio e inaugurare la stagione invernale, che pure sarà contraddistinta da difficoltà e sacrifici. I professionisti del settore si sono già attivati per garantire accessi contingentati alle piste e limitare le occasioni di assembramento, anche in collaborazione con Promoserio e le Comunità Montane. La situazione sanitaria in Val Seriana e Val di Scalve è in questo momento sotto controllo e gli operatori sono pronti a fare del proprio meglio per garantire vacanze natalizie in totale sicurezza. Ci aspettiamo quindi che anche chi verrà a trovarci e potrà godere l’accoglienza delle magnifiche valli sarà rispettoso degli sforzi fatti dal territorio e accederà ai servizi con la necessaria prudenza».