La raccolta fondi

L’appello dell’asilo Sebastiano Gorra di Petosino: «Aiutateci a non chiudere!»

L'emergenza Covid e le future linee guida peseranno sul bilancio. Per questa ragione la scuola paritaria ha lanciato un fundrising sulla piattaforma Gofundme

L’appello dell’asilo Sebastiano Gorra di Petosino: «Aiutateci a non chiudere!»
20 Luglio 2020 ore 17:29

È una storia comune purtroppo a tante realtà italiane: anche la scuola paritaria Sebastiano Gorra di Petosino non naviga in buone acque dopo l’emergenza Covid e, per questa ragione, ha deciso di lanciare una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme nel tentativo di dare una boccata d’ossigeno al bilancio dell’Istituto.

6 foto Sfoglia la gallery

«Dal Governo non abbiamo ancora ricevuto indicazioni precise, ma l’emergenza sanitaria e le azioni intraprese per tutelare la salute dei bambini e del personale obbligheranno la scuola a nuove assunzioni e a creare gruppi di lavoro sempre più ristretti – spiega la coordinatrice Laura Aresi -. Come tutte le scuole paritarie viviamo una situazione di difficoltà economica a causa della scarsità dei fondi governativi. Per questa ragione chiediamo un aiuto a tutti coloro che fino ad oggi hanno portato i propri figli nella nostra scuola e alle persone che intendono portarli in futuro. Siamo convinti che l’unione fa la forza, soprattutto in circostanze come questa. Il nostro unico desiderio è di continuare la nostra opera».

La scuola Sebastiano Gorra si occupa di educazione da oltre un secolo. L’istituto comprende al suo interno un nido accreditato, una sezione primavera e una scuola dell’infanzia. «La struttura permette a molti genitori di organizzare la gestione dei figli senza dover rinunciare al lavoro – prosegue la coordinatrice -. Negli anni, anche grazie a un’equipe unita e preparata, abbiamo raggiunto moltissimi traguardi, inserendo percorsi educativi all’avanguardia e strutturati sui nuovi bisogni dei bambini e delle loro famiglie».

I contributi donati all’asilo infantile Sebastiano Gorra verranno interamente rendicontati e consentiranno la prosecuzione delle attività, il pagamento di una parte degli stipendi iniziali dei nuovi dipendenti oppure, molto più semplicemente, l’accoglienza di nuovi bambini del territorio. Al momento sono stati raccolti 2.055 euro (la raccolta fondi scadrà a settembre). Chiunque desiderasse contribuire con una donazione può farlo collegandosi al seguente link.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia