il lutto a Pisogne

L’Arma dei carabinieri piange la scomparsa del maresciallo maggiore Fabrizio Gelmini

L’Arma dei carabinieri piange la scomparsa del maresciallo maggiore Fabrizio Gelmini
28 Marzo 2020 ore 15:29

Dopo la scomparsa dell’appuntato scelto Claudio Polzoni, l’Arma dei Carabinieri piange la scomparsa del maresciallo maggiore Fabrizio Gelmini, 58 anni, residente a Sovere e addetto alla stazione di Pisogne, deceduto nella notte dopo l’aggravarsi delle condizioni di salute a causa del Coronavirus.

«Oggi piangiamo con dolore la perdita di altri due carabinieri, deceduti questa notte dopo aver lottato contro il virus – si legge in un messaggio pubblicato dall’Arma -. Si intrecciano le storie del luogotenente carica speciale Mario D’Orfeo, 55 anni, comandante della Stazione di Villanova d’Asti e del maresciallo maggiore Fabrizio Gelmini, 58enne, addetto alla Stazione di Pisogne. Sino alla fine, protagonisti del servizio in una Stazione Carabinieri, baluardo di speranza a tutela dei cittadini, a presidio della loro sicurezza. Grazie Mario, Grazie Fabrizio. Ai vostri affetti più cari non mancherà il nostro amore».

Anche il primo cittadino di Pisogne, Federico Laini, ha voluto ricordare la bontà d’animo del militare scomparso. «Ieri sera una di quelle telefonate che non vorresti mai ricevere – ha scritto il sindaco -. Dall’altro lato della cornetta una voce spezzata dall’emozione di chi ha condiviso anni di lavoro e amicizia con una persona e che ti comunica che quella persona non c’è più. Ci ha lasciati il maresciallo maggiore Fabrizio Gelmini. Un uomo la cui bontà d’animo gliela si leggeva negli occhi. Poche settimane fa avevamo chiacchierato a lungo e quando ci siamo salutati avevo riflettuto su quanto fossi fortunato a poter collaborare con una persona così. Oggi i pensieri lasciano lo spazio solo al dolore e al ricordo di chi fino all’ultimo è stato a servizio dei cittadini. L’intera comunità di Pisogne si stringe attorno a sua moglie, ai suoi figli, a tutta la sua famiglia e ai suoi colleghi. Eventuali espressioni di cordoglio potranno essere spedite alla famiglia Gelmini – Spadacini, via Papa G.Paolo I° nr. 23/a, Sovere».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia