la novità

L'Asst Bergamo Ovest regala alle neo mamme una visita domiciliare post partum

Il servizio prevede una visita ostetrica gratuita a domicilio per valutare il benessere di mamma e bambino e accompagnare le neomamme nella relazione con il figlio

L'Asst Bergamo Ovest regala alle neo mamme una visita domiciliare post partum
Cronaca 06 Marzo 2021 ore 13:52

Una visita ostetrica domiciliare gratuita post partum, per valutare il benessere di mamma e bambino e accompagnare le neomamme nella relazione con il figlio. Si tratta dell’Home visiting, il nuovo servizio regalato dal Dipartimento materno infantile dell’Asst Bergamo Ovest in collaborazione con le unità operative di Ostetricia-Ginecologia e dei Consultori familiari.

La nascita di un figlio rappresenta una vera e propria rivoluzione nella vita di una coppia e, per questa ragione, l’Azienda socio sanitaria territoriale ha pensato ad un supporto direttamente a casa dei giovani genitori. «Durante il soggiorno in ospedale dopo il parto – spiega la dottoressa Antonella Villa, direttore dell’Ostetricia-Ginecologia dell’ospedale di Treviglio-Caravaggio - le nostre ostetriche effettuano un colloquio con le puerpere, per identificare le mamme che necessitano di supporto a domicilio».

2 foto Sfoglia la gallery

Il progetto è coordinato dalla referente ostetrica Rosalba Elia. «L’ostetrica è la figura più vicina alle mamme – aggiunge - in quanto le assiste durante la gravidanza, il travaglio, il parto, nei giorni successivi e ha il modo, così, di cogliere eventuali necessità di tipo emotivo, sociale, assistenziale o psicologico. L’obiettivo è quello di assistere le neo mamme candidate a casa entro 24-48 ore dalla dimissione. Il servizio è totalmente gratuito e volto a creare per ciascuna donna un percorso assistenziale integrato specifico che le consente, nei giorni successivi al parto, di essere presa in carico dalle figure competenti dei servizi socio-sanitari territoriali».

L’obiettivo è quello di creare una sempre maggiore integrazione tra ospedale e territorio. «Presentare questo nuovo progetto durante la Giornata mondiale dedicata alla donna ci inorgoglisce – commenta il direttore sociosanitario Andrea Ghedi -. Le nostre ostetriche stanno collaborando con i colleghi medici ginecologi e con il personale della Neonatologia per aprirsi sempre più al territorio, e far si che la sala parto del nostro ospedale sia punto di riferimento delle mamme della Bassa Bergamasca».

«Oltre all’Home Visiting - conclude Ghedi - ricordo gli appuntamenti video sul profilo Facebook dell’Asst dove vengono illustrati aspetti della gravidanza e fornite risposte alle domande più frequenti delle mamme. Sottolineiamo la preziosa collaborazione con i Consultori familiari, a cui le mamme possono essere indirizzate durante tutto il percorso nascita Bro (la gravidanza a basso rischio seguita dal personale ostetrico) o nel post parto».