Atalanta-Empoli 0-0

Piovono anche le occasioni ma è mancato ancora il gol

Piovono anche le occasioni ma è mancato ancora il gol
Cronaca 08 Febbraio 2016 ore 07:30

Altro pareggio per l’Atalanta sotto il diluvio del Comunale. Al termine di 93’ minuti di pioggia incessante, i nerazzurri strappano solo uno 0-0 contro l’Empoli pur costruendo almeno quattro limpide palle gol e rischiando pure di capitolare quanto un contrasto Toloi-Saponara manda la palla a incocciare sul palo. Sfortunati i nerazzurri nel primo tempo, un po’ a corto di gamba nella ripresa quando Gomez prima e Diamanti poi hanno dovuto lasciare il campo decisamente affaticati.

Tra i nerazzurri ottimo esordio dello svizzero Freuler, l’ex Lucerna corre e lotta per tre e insieme a de Roon forma una diga di centrocampo ben completata da Kurtic. In difesa i nerazzurri si riscattano alla grande senza concedere nulla all’Empoli tranne la fortunata occasione di Saponara, l’Atalanta resta in convalescenza e domenica prossima sul campo della Sampdoria sarà importante dare continuità ai risultati.

 

4 foto Sfoglia la gallery

Tutto confermato in casa nerazzurra, Reja torna al 4-3-3 e dal primo minuto gioca il cileno Pinilla con Gomez e Diamanti ai lati. In mezzo al campo de Roon e Kurtic fanno da angeli custodi allo svizzero Freuler (maglia numero 11, esordio assoluto) mentre in difesa Conti vince il ballottaggio con Raimondi. Toloi e Masiello sono i titolari al centro dopo la serata complicata di Verona, Brivio torna dall’inizio grazie alla squalifica di Dramè.

Nell’Empoli siede in panchina l’ex nerazzurro Livaja, Gianpaolo opta per Pucciarelli e Maccarone con Saponara a supporto e un centrocampo intraprendente formato da Paredes, Buchel e Zielinski. In difesa le operazioni sono guidate da quel Tonelli che l’anno scorso fu protagonista della scazzottata con Denis, senza Barba passato in Budesliga gioca Ariaudo, mentre Laurini e Mario Rui sono i due terzini. Serata fredda, vento fastidioso e pioggia continua sugli spettatori accorsi al Comunale.

 

DSC_3994

 

 

Parte un po’ contratta la formazione di Edy Reja, al 4’ e all’8’ i toscani si vedono in area con un paio di buone occasioni (Zielinski manda sul fondo dopo un pasticcio Masiello – Sportiello) ma dopo un colpo di testa di Tonelli sul fondo (16’) i nerazzurri mettono fuori la testa e si fanno vedere per la prima volta in area empolese: cross di Freuler, Kurtic e Conti si disturbano e la palla finisce sul fondo.

Nella seconda metà del primo tempo la Dea sale decisamente in cattedra e trascinata da Diamanti (migliore in campo) arrivano almeno tre occasioni colossali per sbloccare il risultato. Al 25’ Gomez scarica sulla sinistra per Pinilla, il cross al centro del cileno per il numero 10 è perfetto, ma la conclusione di sinistro si spegne un palmo sopra la traversa della porta di Skorupski.

Quattro minuti più tardi l’Atalanta è ancora pericolosa, Diamanti serve sulla verticale Pinilla ma il centravanti atalantino non è felice nel controllo e si lascia anticipare dal portiere dell’Empoli a terra quando non c’erano altri avversari ad insidiarlo; al 37’ ancora Atalanta pericolosa in area: Gomez serve dentro per Kurtic che scarica un bel sinistro ma trova ancora Skorupski bravissimo a dire di no.

Prima del riposo ci provano ancora Freuler (38’), Pinilla (40’) e Gomez (44’) ma il risultato non si sblocca e all’intervallo decretato da Fabbri senza recupero è la Dea a mangiarsi le mani per le occasioni sciupate: il 4-3-3 ritrovato ha garantito ritmo, occasioni e tanta spinta, con un pizzico di lucidità in più i nerazzurri potevano essere già in vantaggio.

 

 

I nerazzurri nella ripresa rientrano prima dell’Empoli in campo, al 52’ i toscani sfiorano il clamoroso vantaggio con un tiro di Toloi che rimbalza su Saponara e rimbalza sul palo mentre l’Atalanta al 61’ sfiora ancora il gol con un bel sinistro di Diamanti dal cuore dell’area di rigore che finisce alto di pochissimo e lascia solo l’illusione del gol.

Con il passare dei minuti la pioggia aumenta d’intensità e l’Atalanta accusa un po’ la fatica, i nerazzurri al 66’ ci provano ancora con un bel cross di Gomez deviato da Laurini che per pochissimo non trova sul secondo palo Conti e al 70’ è Brivio a sciupare una buona opportunità decidendo per il tiro in corsa dopo una sgroppata di 60 metri invece di servire Gomez in area.

Reja nel finale getta nella mischia anche Gakpè per Diamanti, l’ultima vera occasione capita a Borriello su assist di Kurtic ma l’attaccante ex-Carpi viene contrato in angolo e lo 0-0 non si sbolcca. Poco prima del 90’esimo Livaja costringe al miracolo Sportiello ma il gioco era fermo per un fallo di mano. Nei 3’ minuti di recupero non succede più nulla e al triplice fischio l’Atalanta strappa solo un punticino che permette di alzare da 8 a 9 i punti di sicurezza sulla terz’ultima. Un passettino che non sblocca definitivamente il morale della truppa orobica al quarto pareggio nelle ultime nove partite senza vittoria.

Atalanta – Empoli 0-0

Atalanta (4-3-3): Sportiello, Conti, Toloi, Masiello, Brivio, Kurtic, de Roon, Freuler, Diamanti (80’ Gakpè), Pinilla (60’ Borriello), Gomez (72’ D’Alessandro). All. Reja.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Laurini (64’ Zambelli), Tonelli, Ariaudo, Mario Rui, Zielinski, Paredes, Buchel, Saponara (85’ Michelidze), Pucciarelli, Maccarone (71’ Livaja). All. Gianpaolo

Ammoniti: 13’ Buchel (E), 42’ de Roon(A), 57’ Tonelli(E), 58’ Laurini (E), 69’ Diamanti (A), 77’ D’Alessandro (A), 84’ Livaja (E)

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli