Cronaca
Operazione nel bresciano

Lavoravano la gomma in nero nella propria abitazione, nei guai un imprenditore di Castelli Calepio

Gli "operai", dei cittadini ghanesi sottopagati a cui l'uomo ogni mese portava casse piene di materiali, erano addetti alla sbavatura

Lavoravano la gomma in nero nella propria abitazione, nei guai un imprenditore di Castelli Calepio
Cronaca 17 Giugno 2022 ore 15:08

Una pattuglia della Polizia Locale del Monte Orfano, guidata dal Comandante Luca Leone, ha scoperto un giro di attività illegale di lavorazione della gomma effettuata da stranieri ghanesi. Lo racconta PrimaBrescia.

L'attività, collegata alle precedenti indagini, ha portato a identificare un altro imprenditore, con sede a Castelli Calepio, che quotidianamente portava materiale a domicilio presso l'abitazione dei ghanesi per la sua lavorazione. Si trattava di gomma per la quale i ghanesi erano addetti alla sbavatura (distacco del materiale in eccesso, denominato appunto bava, dai pezzi in lavorazione). Centinaia le casse che venivano consegnate mensilmente, ma per le quali gli operai venivano ricompensati con circa 1,50 euro all'ora.

Nell'abitazione è stata identificato anche un ghanese al quale è già stato emesso un decreto di espulsione della Questura di Brescia. Per questi motivi verrà denunciato per violazione delle norme sull'immigrazione e sottoposto a nuovi accertamenti per il rimpatrio. L'imprenditore, colto sul fatto durante la consegna del materiale, verrà segnalato all'Ispettorato del Lavoro di Brescia per la maxi sanzione e la sospensione dell'attività lavorativa.

Non solo lavoro nero: durante l'attività di pattugliamento delle strade è stato raggiunto e fermato un veicolo sospetto dove a bordo era presente una persona di origine marocchina. L'uomo, nonostante cercasse di sviare i controlli, è stato denunciato in quanto privo della patente di guida. Si tratta della seconda violazione della medesima tipologia, infatti il soggetto era stato già fermato dagli agenti e sanzionato con cinquemila euro. Per la recidiva, invece, è prevista la denuncia e la confisca del veicolo.

A seguire, è stato fermato un conducente al quale è stata ritrovata a bordo del veicolo una busta di sostanza stupefacente di tipologia hashish e marjuana. L'uomo è stato sottoposto ai controlli di rito, mentre la sostanza è stata sequestrata e la patente inviata alla Prefettura per la segnalazione e la sospensione.

Con la fine delle scuole e l'arrivo dell'estate, sono stati potenziati i servizi serali e notturni sul territorio. Le pattuglie monitorano costantemente il territorio con ottimi risultati, al fine di garantire più sicurezza urbana, vivibilità del territorio e costruire rapporti e scambio di informazioni con i pubblici esercizi della zona. In tal modo diminuisce anche l'incidentalità stradale trattandosi anche di un servizio di prevenzione degli illeciti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter