la polis che vorrei

Lavoro, ecologia, formazione. Alla Provincia 40 mila euro per i giovani

Lavoro, ecologia, formazione. Alla Provincia 40 mila euro per i giovani
Bergamo, 04 Febbraio 2020 ore 08:25

La Provincia di Bergamo si è accaparrata un bando del valore di 40 mila euro, grazie al progetto «La polis che vorrei – Dialogo tra giovani, ambiente e cultura». Il bando chiamava in casa l’«Azione provincEgiovani» di UPI, Unione Province d’Italia. Il progetto vede come capofila la Provincia di Bergamo, e ha come partner il Centro di Etica Ambientale, Acli Bergamo, Associazione Giovani Idee e Azienda Bergamasca Formazione, oltre ad avvalersi del sostegno di una rete di partner associati costituita da una decina di Comuni.  L’investimento complessivo è di 58.547 euro (con un cofinanziamento concesso da UPI, come detto, di 40mila euro) e prevede una serie di attività rivolte ai giovani incentrate sulle tematiche ambientali. Questo piacerebbe molto anche a Greta Thumberg.

Marco Redolfi

Per gli studenti ABF è previsto un percorso formativo sui temi dell’etica e dell’ecologia ambientale a cura del Centro di Etica Ambientale, che sarà seguito dalla realizzazione di laboratori dedicati alla sperimentazione di prassi e metodi per la gestione di un evento gastronomico a impatto zero, comprese le tecniche di cucina e somministrazione di pasti ecosostenibili. Alcuni studenti avranno inoltre la possibilità di sperimentarsi come operatori e organizzatori di un evento culturale sostenibile, con annessa degustazione. La Provincia e le Acli saranno invece responsabili del percorso rivolto agli amministratori pubblici locali under 35: dopo la formazione a cura del Centro di Etica Ambientale, i giovani amministratori locali saranno invitati ad attivare le associazioni e i gruppi giovanili dei rispettivi Comuni al fine di ideare e realizzare esperienze ed eventi eco-sostenibili nei propri territori. Infine grazie all’associazione Giovani Idee, le esperienze di progetto si tradurranno in un video-tutorial e in un vademecum, per garantire la replica delle azioni, attraverso l’organizzazione di eventi e iniziative di promozione del territorio sostenibili da parte dei giovani. «Questo risultato è motivo di grande orgoglio – commenta il consigliere provinciale delegato all’Ambiente, Giovani e Sport Marco Redolfi -. Abbiamo puntato su un percorso formativo che sia allo stesso tempo di profilo etico, ma anche concreto e attuabile dai giovani nella loro attività di studenti, amministratori, volontari».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia